Le 13 canzoni che spingono la Juventus verso Cardiff

© foto Instagram

13 reasons, 13 songs: le 13 canzoni che la Juventus ascolta per raggiungere la finale di Cardiff nelle playlist Spotify di Dybala, Marchisio e Bonucci

13 canzoni per sognare una Champions League che manca dal 1996. Con il jackpot di Montecarlo, la Juventus è sempre più vicina a staccare il pass per la finale di Cardiff, la seconda nel giro di tre stagioni che l’hanno fatta rientrare nel gotha del calcio mondiale. Prendendo in prestito il titolo della serie Tv Netflix del momento, “13“, e sbirciando le playlist dei bianconeri ospitate dalla Juventus sul proprio account ufficiale Spotify, “Juventus Sound“, ecco a voi le 13 canzoni che spingono la Juventus verso la finale di Cardiff, in Galles, in programma il prossimo 3 giugno. Ci piace immaginare come molte di queste suonino nelle Beats che indossano prima del fischio d’inizio e – perché no – prima delle serate di Champions 2016/2017. Una competizione, quella europea, con cui i bianconeri non hanno storicamente un grande rapporto, dall’alto delle due finali vinte a fronte di sei perse, ma che proprio al terzo anno del ciclo Allegri la sta eleggendo di fatto protagonista assoluta dell’edizione. 13 canzoni, 13 significati che celano lo sguardo (e l’ascolto) dei bianconeri fisso sull’obiettivo: conquistare l’accesso alla finale di Cardiff e – finalmente – vincerla. C’è un po’ di tutto nelle playlist ascoltate da Leonardo Bonucci, Paulo Dybala e Claudio Marchisio. La verve europea della Juve 3.0 di Allegri la si nota anche nella scelta delle canzoni: un solo titolo italiano, tutto il resto roba estera e – sopratutto- latina nel caso della Joya.


1 – It’s a Long Way to the Top (if You Wanna Rock ’n’ Roll) – AC/DC – Il pullman della Juventus lascia l’hotel, Claudio Marchisio apre il suo smartphone, scrolla un po’ la playlist Spotify e inizia a far partire la hit degli AC/DC. Carica assicurata, con un monito da non dimenticare: la strada è lunga per il successo. Non ditelo a Marchisio & co, cinque scudetti consecutivi (probabilmente sei) non si raggiungono così per caso. Qui ve la proponiamo in un remake-cult del film “School of Rock”.

2 – Ruleta Rusa – Kevin Roldan  C’è tanto spazio per il Sudamerica nella playlist bailada di Paulo Dybala: Ruleta Rusa di Kevin Roldan descrive perfettamente il cammino delle avversarie della Juventus nella fase ad eliminazione diretta. La Champions come una roulette russa: e, alla fine, ne resterà solamente uno…

3 – Safari – J Balvin  J Balvin è ormai una divinità da quelle parti e non ne sbaglia una neanche a pagarlo. Safari è stata una delle tante hit della scorsa estate, ma non manca mai nelle cuffie della Joya nel pre-partita. Il cammino in Champions come un Safari: ma a Cardiff si vedranno anche i draghi?

4 – 7 Years – Lukas Graham – E’ ancora Marchisio il più scaramantico dei tre nella corsa verso Cardiff. 7 years, 7 anni: 1989, 1996, 2003, 2010 e… 2017? Ogni 7 anni, infatti, la Champions League è andata ad una formazione italiana. Sarà così anche a Cardiff? I bianconeri intanto incrociano le dita….

5 – Hall of Fame – The Script ft. will.i.am – Dopo una carriera in bianconero, con una breve parentesi in prestito all’Empoli, il pensiero di Marchisio e dello zoccolo duro della Vecchia Signora ha adesso un solo obiettivo: entrare nella Hall of Fame e diventare immortali. Come? Alzando la coppa il prossimo 3 giugno.

6 – Million Reasons – Lady Gaga – La playlist di Leonardo Bonucci svaria tra le ballate più classiche e i suoni disco, ma c’è spazio anche per affidarsi al Fato. Con Lady Gaga, Bonucci può riflettere sui milioni di motivi per alzare la Coppa al cielo: uno di questi è regalare finalmente il trofeo che manca alla gloriosa carriera del capitano, Gigi Buffon.

7 – Closer – The Chainsmokers – Più vicina. Lo è la finale di Cardiff dopo il primo atto della semifinale di Champions contro il Monaco: i bianconeri hanno travolto per 0-2 i ragazzi terribili di Jardim. Ma non è ancora finita: serve certificare il passaggio del turno e staccare il biglietto per Cardiff. E per questo ci vorrà la spinta dello Stadium.

8 -My Way – Calvin Harris – Probabilmente tutti noi switchiamo immediatamente in radio quando passa il tormentone di Calvin Harris, non è il caso di Bonucci: My Way traccia la strada che può condurre il gruppo bianconero alla gloria eterna alzando un trofeo che manca da 21 anni.

9 – Andiamo a comandare – Fabio Rovazzi – L’unico pezzo ‘italiano’ nelle playlist dei calciatori della Juventus. Una traccia imperativa, seguendo quanto disse Allegri in una famosa conferenza stampa di non molto tempo fa: «Il prossimo step della Juventus? Andiamo a comandare la partita». Pochi giorni fa, i tifosi della Juve gli hanno dedicato uno striscione: «Contenti in Italia, Allegri in Europa: andiamo a comandare!»

10 – Shape of you – Ed Sheeran  Innamorati delle forme Champions. Quella silhouette della Coppa delle Grandi Orecchie, già vista e solo accarezzata due anni fa a Berlino, adesso vuole tramutarsi a colori e non in bianco e nero. O meglio, anche in bianco e nero va bene.

11 – ’Til Kingdom Come – Coldplay  Fino alla fine del mondo. Claudio Marchisio riecheggia i suoni dei suoi 18 anni nei momenti in cui serve concentrazione e testa fissa all’obiettivo. «I feel my time, my time has come». Il tempo di Marchisio è arrivato, anche per la Juventus: «For you i’ve waited for many years». 21, per l’esattezza.

12 – This Is What You Came For – Calvin Harris Qui bisogna citare il retroscena post-Berlino. Dybala, a quell’era nuovo acquisto della Juventus, fece il viaggio di ritorno con l’aereo della Juventus sconfitta dal Barcellona. Claudio Marchisio venne a presentarsi con Paulo: «Mi raccomando, il prossimo anno dobbiamo vincere tutto». Dybala si presenterà in ritiro estivo in formissima, trovando anche la sorpresa di Marchisio: «Quando mi disse che si era preparato in estate dopo le mie frasi ho capito che avevamo preso un campione». Paulo e Gonzalo, This is What you came for.

13 – Lost on You – LP Persi, letteralmente. Innamorati, letteralmente. Di te. E’ una delle ultime occasioni per il gruppo storico della Juventus di alzare al cielo la Champions League. Il viaggio conclusivo per elementi che hanno dato assoluta fedeltà alla Juventus, sposando i colori bianconeri di cui sono innamorati, rimanendo anche in Serie B. E, adesso, bisogna chiudere il cerchio: buona fortuna, Vecchia Signora!

Condividi