Juventus, Allegri: «Il pareggio? Capita a tutti»

36
finale champions league 2017/2018
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, dopo il pareggio con il Siviglia di Sampaoli

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha commentato così il pareggio contro il Siviglia nell’esordio in Champions League: «Nel primo tempo è stato un match molto difficile, loro pressavano molto e noi non riuscivamo ad impostare. Abbiamo avuto, comunque, occasioni importanti in cui saremmo potuto andare in vantaggio, peccato per non aver vinto. In Europa è sempre difficile vincere, però noi siamo stati bravi a non concedere nulla. C’è ancora tempo e ci sono ancora tanti punti per passare il girone. Non siamo stati bravi a sfruttare le nostre occasioni, come quelle di Khedira ed Higuain. Nella ripresa abbiamo cominciato a palleggiare, abbiamo fatto tanti cross ma non siamo riusciti a finalizzare» queste le parole del tecnico a Premium Sport. 

ALLEGRI CONTINUA«Era la prima partita, e volevamo vincerla, ma non dobbiamo essere delusi. Abbiamo grandi possibilità di passare il turno e a tutti può capitare di pareggiare una partita. Dybala sta giocando nella stessa posizione dello scorso anno, ma Higuain ha delle caratteristiche diverse rispetto a Mandzukic. Ha giocato bene, ma alla fine era stanco. Il tridente? Alla fine avevo un solo cambio, o inserivo Mandzukic o Pjaca. Ho scelto il secondo perché il Siviglia mi sembrava un po’ sulle gambe. Perché Asamoah e non Pjanic? Il bosniaco ha qualità tecniche per dare di più anche quando entra a partita in corso e così è stato. Ha fatto molto bene. Asamoah è un calciatore importante, anche se non ha giocato benissimo»

 

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
dinamo zagabriaLegia Varsavia, follia ultras contro gli steward
Prossimo articolo
finale champions league 2017/2018Siviglia, Sampaoli: «Juve candidata alla finale»