Abel Balbo: «Eliminazione brutta, ma la colpa non è solo di Garcia»

2
© foto www.imagephotoagency.it

I giallorossi sono nel momento più buio della stagione, all’ indomani della sconfitta in Coppa Italia contro lo Spezia

La Roma ne esce con le ossa rotte dalla partita contro lo Spezia in Coppa Italia. Un’eliminazione questa che lascerà sicuramente degli strascichi all’interno dello spogliatoio giallorosso. In primis a pagarne potrebbe essere Rudy Garcia che, dopo una serie di risultati assolutamente negativi, non è riuscito a trovare la soluzione per questo rompicapo chiamato Roma. Ora la partita con il Genoa sembra veramente essere lo snodo cruciale di questa stagione. La redazione di calcionews 24.com ne ha parlato con l’ex attaccante, proprio dei giallorossi, Abel Balbo.

 

Dopo il brutto periodo in campionato, arriva anche un’ eliminazione in Coppa Italia del tutto inaspettata contro lo Spezia.

«Il risultato dice tutto. Uscire per mano di una squadra di serie b, giocando soprattutto in casa, non è bello per niente. Considerando soprattutto che nel turno successivo si sarebbe incontrata una squadra di lega pro. Si poteva veramente con poco ottenere la semifinale».

 

Secondo lei questo è il momento più basso della gestione Garcia?

«Non so se è questo il momento più basso, ma ovviamente nemmeno quello più bello. I risultati non ci sono, la squadra non sta giocando bene e c’è tutto un ambiente un po’ depresso, quindo credo che non sia un buon momento per nessuno, società compresa».

 

Garcia, ha dichiarato che resterà fino alla morte sulla panchina della Roma. Lei crede che sia ancora in grado di rimanere al timone della Roma?

«Garcia ha un contratto e quindi fa bene a rimanere. Penso che lui è sicuramente responsabile di quel che sta succedendo, ma non è l’ unico colpevole ed è troppo facile addossare solamente su di lui le cause della situazione attuale. Ricordo comunque che Garcia in passato ha fatto cose egregie e quindi, a mio parere si dovrebbero sedere tutti ad un tavolo e capire cosa non va, prendendosi ognuno le sue responsabilità».

 

Il 6-1 incassato dal Barcellona, ha condizionato ancora la psiche dei giocatori giallorossi come accade un anno fa con la sconfitta contro il Bayern?

«Sicuramente dopo una sconfitta così brutta e una partita giocata così male, qualcosa ti lascia, ma da lì a fare una partita come quella contro lo Spezia non è possibile e il match di ieri non può essere il prodotto della gara contro il Barcellona».

 

Condividi