Suarez e il morso a Chiellini: 80mila euro di ‘multa’ dall’Adidas

barcellona juventus chiellini
© foto www.imagephotoagency.it

Il morso di Suarez a Chiellini in occasione di Italia-Uruguay del Mondiale 2014 comportò una ‘multa’ di 80mila euro da parte dello sponsor Adidas

L’episodio del morso di Luis Suarez a Giorgio Chiellini in occasione del Mondiale 2014 in Italia-Uruguay è una delle immagini che rimarranno ben impresse nella memoria calcistica mondiale futura. Un gesto assurdo per cui l’attaccante del Barcellona venne punito con 9 turni di squalifica e 4 mesi di stop dalla FIFA per aver letteralmente azzannato il difensore della Nazionale italiana. In seguito a quell’occasione i due si rincontreranno due volte: nella finale di Champions League a Berlino del 2015 (in cui Suarez siglò il gol del 2-1) e nei quarti di finale di quest’edizione, con il passaggio del turno bianconero e lo scambio di maglie tra i due ex nemici. Un morso, quello di Suarez a Chiellini, che ha avuto anche ripercussioni sotto il profilo del rapporto del Pistolero con i propri sponsor, Adidas in primis.

Suarez e il morso a Chiellini: 80mila euro di ‘multa’ dall’Adidas

Sulla base delle informazioni relative al trasferimento di denaro di Suarez a Panama tra il 2006 e il 2014 e dei documenti in possesso della testata olandese NRC, l’edizione odierna del Mundo Deportivo ha reso noto che l’Adidas ha trattenuto 80mila euro dal compenso previsto per Suarez, che nel 2010 aveva firmato un contratto da 350mila euro alla prima stagione, 375mila durante la seconda e 400mila negli ultimi due anni di contratto. Dei 400mila relativi al 2014, l’Adidas ne ha trattenuto il 20%, ben 80mila euro in virtù del morso in mondovisione a Chiellini. Un episodio che, tuttavia, non ha compromesso i rapporti con lo sponsor, visto che il nuovo contratto firmato successivamente con scadenza 2018 gli ha permesso di raggiugnere la cifra di 1,2 milioni di euro a stagione.

Condividi