Agnelli: «Siamo cresciuti e investiremo ancora. Sugli obiettivi…»

59
agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha parlato durante l’assemblea degli azionisti elencando i progressi della sua gestione

La Juventus, non è un segreto, ha svoltato con l’arrivo di Andrea Agnelli alla presidenza bianconera. Il numero uno juventino ha parlato nel corso dell’assemblea degli azionisti. Oggi verrà approvato un bilancio storico con 388 milioni di euro di fatturato al 30 giugno 2016. Queste le parole di Agnelli: «Siamo orgogliosi per quanto fatto in questi 5 anni. Ringrazio tutti i calciatori che hanno contribuito alla vittoria dei cinque scudetti e mi riferisco a Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Marchisio, Padoin, Caceres, Lichtsteiner, ma anche Marotta, Paratici e Nedved. La Juventus vive per il successo, ma non per quelli ottenuti ma per i prossimi».

IL FUTURO – Prosegue Agnelli: «C’è stata una crescita economica del 25% ma la Premier ha avuto una crescita del 71%, la Liga del 50% cumulativo, la Bundesliga dell’83%. Dal 1 luglio 2016 i JVillage ospiterà la prima squadra nella stessa area dello Stadium, unendosi al JMedical e al JMuseum. Abbiamo una missione: quella di proseguire, di continuare a vincere e il successo più bello è sempre il prossimo. Le sfide arrivano dal punto di vista tecnico, dai club inglesi, dal PSG, dal Bayern Monaco. In Champions è aumentata la nostra consapevolezza, rispetto all’inizio del nostro cammino.L’NFL fattura il doppio della Champions, ma ha un bacino minore, questo fa riflettere. La serie A deve valorizzare il prodotto e la sua distribuzione, i diritti tv sono cresciuti solo del 20%, meno rispetto al resto d’Europa.Il piano dei prossimi 4 anni ci garantirà una posizione di forte competitività internazionale. Vogliamo continuare a investire in Cina e in America».

Condividi