Albertini si candida per un ruolo dirigenziale nel nuovo Milan: «Sarei pronto»

albertini
© foto www.imagephotoagency.it

Demetrio Albertini parla del nuovo Milan e di un possibile suo futuro ingresso in società

A circa due settimane dal closing il nuovo Milan comincia a prendere forma con una dirigenza totalmente cambiata. In questa rinnovata squadra potrebbe trovare un posto Demetrio Albertini, storico ex calciatore dei rossoneri che ricopre ormai da anni cariche dirigenizali. Queste le sue parole su un possibile ritorno al Milan rilasciate al Resto del Carlino: «Oltre alla sconfitta con l’Empoli penso che per l’attuale Milan sia fondamentale capire cosa succederà da giugno in poi. Nel senso che tutto dipenderà dal mercato, sarà quello l’unico grande segnale per capire dove vorrà arrivare questa nuova società. Berlusconi è andato via, chi è arrivato dovrà costruirsi la fiducia, ma credo anche che sia giusto dargli il tempo di lavorare prima di giudicarli. Io personalmente non sono mai stato contattato, da dieci anni faccio il dirigente e il mio percorso professionale lo conoscete. Quelle che si sentono sono solo voci, vorrei parlare di fatti e non di semplici ipotesi». Su una possibile chiamata: «Se mi chiameranno bene, ma dipende anche da cosa chiede la nuova società. Io ho fatto un certo tipo di percorso, Maldini un altro, Ambrosini e Costacurta un altro ancora. Nel caso comunque io sarei pronto».

Condividi