Allegri: «Sfida con l’Inter primo snodo Scudetto»

57
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’incontro con l’Inter. Le sue dichiarazioni

Le parole di Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, in conferenza stampa, alla vigilia di Inter – Juve: «Fischi a Ciampi a Bari? Hanno fatto uno strano effetto, visto il personaggio che è stato e quello che ha rappresentato per l’Italia. Euforia? Dopo il Siviglia bisognava riportare tutti con i piedi per terra perché non è che noi le vittorie le abbiamo già acquisite, le vittorie vanno acquisite sul campo, le partite vanno giocate e nessuno ti regala niente. La Juve, vincendo il sesto Scudetto diventerebbe leggendaria, come anche cercare di vincere per la terza volta la Coppa Italia, cercare di vincere la Supercoppa e cercare di vincere la Champions. In Champions prima bisogna cercare di passare il girone, poi si va agli scontri diretti dove gli episodi diventano determinanti. Dobbiamo mantenere equilibrio. Domani ci aspetta una bella partita, è il derby d’Italia, è il primo snodo dello Scudetto, è il primo snodo Scudetto».

L’INTER E I SINGOLI – Prosegue Allegri: «Dani Alves ci sarà, sono tutti convoncati. Sturaro sarà a disposizione dalla prossima gara, Mattiello sta recuperando. L’unico che gioca di sicuro è Lichtsteiner. Ci saranno dei cambi perché avremo tante partite ravvicinate, un ciclo importante. Domani è una partita importante e come sempre chi partirà dall’inizio e soprattutto chi verrà in panchina, è determinante e deve essere determinante. Andare in panchina non è una bocciatura ma è una scelta dell’allenatore che è qui per questo e i campionati si vincono anche con le panchine giuste. Con il Siviglia abbiamo creato diverse palle gol e non abbiamo subito un tiro, si valutano i risultati, se vinci sei bravo altrimenti non lo sei. L’Inter domani vorrà dimostrare di essere più forte della Juventus e cercheranno di vincere per avvicinarsi in classifica, noi sappiamo che per noi è uno snodo importante per il campionato».

Antonio Parrotto
Giornalista sportivo. Non vendo sogni ma solide news. E anche panini, birre e patatine.
Condividi
Articolo precedente
spalletti-roma-settembre-2016Spalletti: «Out Vermaelen, Fiorentina squadra forte».
Prossimo articolo
udinese panchina iachini koneIachini: «Domani dovremo essere pratici e cinici»