Allegri contento a metà: «La Juve non subisce goal del genere»

tardelli allegri
© foto Massimiliano Allegri

Le dichiarazioni di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, al termine della gara con l’Atalanta, valida per la 34ª giornata di Serie A Tim

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, al termine del match pareggiato contro l’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium: «Il fallo di mano di Toloi? Non voglio parlare degli episodi perché non ha senso. Eravamo in vantaggio ad un minuto dalla fine e non siamo riusciti a vincere. L’episodio sarebbe stato ininfluente se avessimo gestito meglio la gara. Bastava restare concentrati, ma non ci siamo riusciti. La Juventus solitamente non prende mai goal in questo modo, abbiamo giocato a fasi alterne. Per ora abbiamo allungato di un punto sulla Roma, ma dovremo fare altre vittorie. Gli scudetti si vincono sempre alla fine, siamo a 84 punti e possiamo arrivare a 96, il nostro è un percorso importante. Se avessimo vinto, avremmo dato un colpo importante al campionato. Questa partita ci serve per capire come sarà la gara con il Monaco, squadra che gioca in modo molto simile all’Atalanta. Cosa ho detto alla squadra all’intervallo? Ho detto che l’Atalanta ha vinto tutti i contrasti e che nel calcio se non si vincono i contrasti, si perde. Nella ripresa abbiamo alzato i ritmi, siamo stati bravi perché loro non potevano reggere i ritmi della prima frazione. Se eravamo distratti dalla Champions? Sapevamo che giocare qui non sarebbe stato semplice. Ci sta che durante l’anno si giochino partite del genere, anche i calciatori sono umani. L’importante è fare tesoro di queste gare e restare sempre sereni per preparare bene la gara con il Monaco». 

Condividi