Allegri frena: «Non siamo in fuga, bravo Higuain»

214
allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo la vittoria per 3-0 nel match contro il Pescara, anticipo della 13^ di Serie A: +7 momentaneo sulla Roma seconda

Missione compiuta. La Juventus archivia la pratica Pescara con un netto 3-0 e si tuffa con il pensiero alla sfida di Champions League contro il Siviglia in programma martedì sera. Ai microfoni di Premium Sport, Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha rilasciato queste dichiarazioni per commentare la vittoria odierna nel 13^ turno di Serie A: «Gli scudetti passano da gare come queste, perché i tre punti di oggi valevano come i tre punti presi col Napoli. Il campionato si vince con un tot di vittorie, oggi non era facile dopo la sosta, il Pescara è una squadra che crea molto e ci ha chiuso gli spazi. Una volta sbloccata, la partita è diventata più semplice. Non siamo in fuga, la Roma e il Milan devono ancora giocare ma l’importante era vincere».
LE DICHIARAZIONI – Prosegue ancora il tecnico della Juventus: «Ci sono partite in cui giochi meglio e altre in cui giochi peggio, ma alla fine bisogna conquistare i punti per migliorare in classifica. Parlare di mercato non ha senso, migliorare questa rosa a gennaio è difficile, la società ha dimostrato di lavorare per cercare di migliorare la squadra in questi anni. Lemina e Sturaro stanno crescendo, Dybala e Pjaca torneranno. Abbiamo tre obiettivi, la qualificazione in Champions, la Supercoppa Italiana e la vetta prima della sosta natalizia. Il Pescara ha fatto una bella prestazione, il loro obiettivo è la salvezza e gliela auguro».
I SINGOLI – Conclude il tecnico: «Higuain ha fatto già 10 gol tra campionato e Champions, oggi si è sacrificato per giocare tra le linee: di conseguenza i due davanti possono giocare insieme se a turno si sacrificano in quella posizione. Khedira è un calciatore di spessore internazionale, quest’anno ha fatto il triplo delle gare dello scorso anno. Credo che possa ancora migliorare, a volte si intestardisce in alcune giocate, però è un calciatore incredibile, tra i primi tre terzini al mondo. Hernanes ha fatto un bel gol e una buona partita, così come in altre occasioni.

ALLEGRI A SKY SPORT : «La gestione della palla deve essere migliore. Non bisogna dribblare che prendi botte o subisci contropiedi. Sul 3-0 devi gestire, martedi dobbiamo giocare. La partita di Champions? Giochiamo, è più importante per il Siviglia che per noi, visto che poi avremo la Diamo. Oggi abbiamo fatto bene, ho preferito non rischiare Marchisio ed Hernanes ha giocato bene. Pjanic ha preso una botta e non l’ho rischiato, Buffon ha risposato. Con queste partite fai punti importanti. Hernanes? E’ un gran professionista e gioca sempre bene. Ha bisogno della fiducia del pubblico. La prestazione? Da 6. Come andrà la nostra Champions? Aspettiamo marzo. Mancano Dybala e Pjaca, calciatori con caratteristiche europee. Arriviamo con una vittoria a marzo e come nei due anni precedenti saremo pronti. Higuain? Ha giocato bene, anche se con i voti sono stretto». 

 

 

 

 

Condividi