L’Atalanta come il Leicester? La media punti dice che…

195
gasperini atalanta stromberg
© foto www.imagephotoagency.it

L’Atalanta come il Leicester City: la media punti della squadra di Gasperini a novembre non è molto inferiore rispetto a quella di Ranieri nello stesso periodo dell’anno scorso. Il confronto tra le due squadre…

L’Atalanta come il Leicester City di Claudio Ranieri dell’anno scorso? Il paragone può sembrare, per tante ragioni, azzardato, eppure nel calcio nulla è impossibile. Di più: da un punto di vista prettamente numerico, come sottolinea stamane L’Eco di Bergamo, i nerazzurri non sono affatto lontani dal ruolino di marcia della squadra inglese la scorsa stagione. La porzione di campionato a cui si fa riferimento è ovviamente questa (primo terzo di stagione, fino a novembre): l’anno scorso il Leicester, ad oggi, aveva conquistato 28 punti, l’Atalanta di adesso appena tre in meno, 25. Molto bene se si pensa che, a differenza delle Foxes lo scorso anno, la Dea quest’anno ha conquistato appena tre punti nelle prime cinque giornate di campionato. Un handicap importante, se si tiene conto che dopo il primo mese di Serie A, nel confronto diretto, l’Atalanta era a meno otto dal Leicester (adesso a meno tre). Parlando di media punti, invece, il Leicester a questo punto ne aveva una incredibile di 2,15 a partita, l’Atalanta ne ha una di poco inferiore di 1,92 punti a partita. Facendo una proiezione: la squadra di Ranieri concluse la scorsa vittoriosa stagione di Premier League con 81 punti, l’Atalanta proseguendo così fino alla fine, potrebbe chiudere con 73 (se non ci fossero state le prime cinque partite, avrebbe potuto chiudere a cento!). L’ATALANTA COME IL LEICESTER: PUNTI IN COMUNE E NON – Anche dal punto di vista della struttura di squadra e di entusiasmo dell’ambiente, Atalanta e Leicester ci assomigliano molto: un attacco proficuo (ai nerazzurri manca un bomber alla Jamie Vardy, ma le reti arrivano) e soprattutto un centrocampo di grandissima qualità e quantità. Ovvio, la differenza più grande sta nel campionato: la Premier League dello scorso anno fu una anomalia per molti versi, con tutte le big che fallirono l’approccio. La Serie A di quest’anno ha sempre la Juventus che domina, ma almeno altre due o tre squadre che potrebbero creare problemi all’Atalanta (il Napoli, la Roma ed il Milan su tutte). Sognare però non costa niente…

Condividi