Gagliardini Sr: «Roberto in Nazionale, sacrifici ripagati»

38
© foto www.imagephotoagency.it

Soddisfazione per Roberto Gagliardini: dopo l’esordio col botto in A con l’Atalanta, ecco la convocazione in Nazionale. Grande gioia in famiglia, a partire dal fratello Andrea…

Dopo l’Atalanta, Roberto Gagliardini si è preso anche la Nazionale. Il giovane centrocampista è stato convocato da Ventura per i prossimi impegni azzurri ed è grande la soddisfazione in famiglia: a partire da Andrea, fratello più grande di due anni ed anche lui calciatore. Ecco le sue parole, ora in prova al Verdello in Eccellenza, ai microfoni de L’Eco di Bergamo: «Uno dei segreti di Roby è che non avverte la pressione. Che questo giorno sarebbe arrivato l’avevo predetto: diciamo che s’è preso anche un po’ della fortuna che doveva servire a me…».
CONTINUA«Quando ci ha comunicato la notizia, ho ripensato alle mille partite fatte da bambini e ai viaggi da Dalmine a Zingonia. Tanto impegno e tanti sacrifici che sono stati ripagati, non è da tutti essere convocato alla sua età». Un’ultima battuta sul sogno nel cassetto, per il fratello e per se stesso: «Sogno? A questo punto vedere mio fratello in un Europeo o in un Mondiale, mentre a titolo personale punto soprattutto sulla partita della vita».

Condividi