Atalanta – Genoa, Pavoletti: «Non eravamo noi»

48
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta – Genoa, Pavoletti a fine partita non cerca scuse e critiche la prestazione dei suoi per il 3 a 0 subito. Non è però tutto da buttare: «Non dimentichiamo quello che abbiamo fatto, il campionato è lungo»

La partita di ieri è da dimenticare: la prestazione del Genoa contro l’Atalanta è stata sicuramente la peggiore stagionale finora e di questo ne è consapevole anche Leonardo Pavoletti, stavolta assolutamente poco incisivo a differenza di altre volte. L’attaccante livornese, che proprio qualche giorno fa aveva giurato fedeltà ai rossoblu, non vuole nascondersi e a fine partita ha dichiarato: «Non avevamo il giusto atteggiamento, eravamo troppo blandi. Non siamo stati aggressivi come vuole il mister Ivan Juric: siamo mancati in tutto, sconfitta meritatissima», le parole di Pavoletti, che non ha voluto cercare attenuanti.

GENOA, PAVOLETTI: «NON DIMENTICHIAMO CHI SIAMO» – Al di là di questo però nel Genoa che finora ha fatto più che bene in campionato, non tutto è da buttare, anzi… «Non dobbiamo dimenticarci di quello che abbiamo fatto finora – ha aggiunto Pavoletti – . Noi volevamo vincere questa gara, ma gli altri sono stati più bravi di noi. Detto questo non abbiamo giocato nessuna finale, c’è tutto un campionato ancora da giocare». Sulle proprie condizioni: «Non ho segnato, ma mi sento bene. Non sono al meglio, ma ci tornerò presto».

Condividi