Barcellona, Abidal: “Tumore? Sapevo cosa dire e fare”

2
© foto www.imagephotoagency.it

“Decide il destino. Esiste un disegno superiore che dobbiamo accettare. Se io, quel giorno di undici anni fa (quando fu scelto dall’allenatore del Monaco Claude Puel, giunto a Nizza per valutare in realtà  Dominique Aulanier che invece non divenne mai famoso, ndr) avessi avuto la febbre, non avrei giocato. Nessuno saprebbe chi sono. Andrei in giro per Lione a dipingere pareti e installare parquet”. Si apre così l’intervista di Eric Abidal, fuoriclasse del Barcellona, sul prossimo numero di GQ, con una foto esclusiva in cui mostra per la prima volta la cicatrice dell’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto lo scorso inverno per curare un tumore al fegato. “Per anni, con il Barcellona, sono andato in giro per ospedali e istituzioni a visitare gente malata, orfani. Dunque ero preparato, sapevo che cosa dire e cosa fare. Ho imparato che è una cosa normale, che è la vita, può colpire chiunque. Perchè proprio a me? Non l’ho mai pensato, sarebbe disonesto”.

Fonte: repubblica.it

Redazione CalcioNews24
Dal 2009 il calcio che vuoi, quando vuoi.
Condividi
Articolo precedente
seedorf-applaude-milan-gennaio-2014-ifaMilan, su Finnbogason c’è anche il Villareal
Prossimo articolo
cn24Lazio, Matuzalem ha chiesto la cessione. Tre squadre sul brasiliano…