Barcellona-Juve: i tre duelli che decideranno la partita

© foto www.imagephotoagency.it

Barcellona-Juve: saranno tre i duelli più importanti della gara del Camp Nou. Chiellini-Messi, Dani Alves-Neymar e Cuadrado-Jordi Alba le sfide individuali che possono spostare gli equilibri

Barcellona-Juve si infiamma. A poche ore dall’inizio del ritorno dei quarti di finale di Champions League, con le formazioni iniziali che si delineano minuto dopo minuto, spuntano una serie di duelli che potrebbero fare la differenza. Duelli individuali stravinti dai bianconeri all’andata: il 3-0 dello Juventus Stadium ha esaltato lo straordinario collettivo di Allegri, ma anche la capacità dei giocatori di non temere l’impatto con la montagna blaugrana. E con i suoi straordinari campioni, ombre di loro stessi che questa sera dovranno compiere un’impresa ai limiti dell’impossibile.

CHIELLINI VS MESSI – II primo testa a testa decisivo sarà quello che opporrà Giorgio Chiellini a Lionel Messi. Nella gara d’andata, fatta eccezione per il fenomeno Dybala, sono stati i volti più positivi della partita. Il primo ha offerto probabilmente la miglior prestazione in carriera, impreziosita anche dal gol del 3-0, mentre la Pulce è stato senza ombra di dubbio l’uomo più brillante di un Barça che, senza il suo estro, difficilmente sarebbe riuscito a creare le poche occasioni che hanno messo i brividi a Buffon. Al Camp Nou si ritroveranno a sgomitare, ma Chiellini ha un alleato indispensabile: Bonucci, che si prenderà il compito di impostare il gioco, lasciando al compagno il lavoro sporco. Che allo Juventus Stadium il difensore della Nazionale ha svolto egregiamente. Anche per uno come Messi, con un Chiellini in questa condizione, il ritorno dei quarti di finale inizia già in salita.

DANI ALVES VS NEYMAR – Ma il duello più caldo riguarda il confronto fra i brasiliani Dani Alves e Neymar, entrambi chiamati a giocare una gara di altissimo livello. Per il laterale brasiliano la partita di una settimana fa si è rivelata una vera e propria formalità, vista anche la scarsa vena del gioiellino del Barcellona, nervoso e apatico allo Stadium, in cui i mugugni sono stati maggiori dei palloni toccati. Almeno dal punto di vista emotivo infatti Neymar ha dimostrato di temere l’ex compagno Dani Alves che, seppur entrato già da qualche mese nella fase discendente di una carriera stratosferica, non ha avuto alcuna difficoltà a tenerlo a bada. Da Neymar Luis Enrique si aspetta molto di più. E la Juve dovrà stare attenta alla voglia di rivalsa di O’Ney, autentica scheggia impazzita dei catalani.

CUADRADO VS JORDI ALBA – Altro confronto da monitorare è quello fra Cuadrado e Jordi Alba. A Torino il Barcellona ha patito le pene dell’inferno sulla catena di sinistra, con il colombiano che negli inserimenti è riuscito a fare male. Molto male, come in occasione del gol del vantaggio di Dybala. Ma al Camp Nou, probabilmente, sarà tutta un’altra musica. Jordi Alba torna titolare e avrà importantissimi compiti da svolgere soprattutto in fase di spinta, aspetto che condizionerà le progressioni di Cuadrado, non esattamente irresistibile in fase difensiva. Chi avrà la meglio in questo duello determinerà le fortune della propria squadra: Barcellona e Juve passerà soprattutto dalle corsie laterali, decisive nel determinare gli equilibri della qualificazione.

Condividi