Bologna: i numeri del rosso, che spesa per Saputo!

96
bologna logo
© foto www.imagephotoagency.it

Il Bologna costa 5 milioni di euro al mese per il patron Joey Saputo: i numeri del rosso in bilancio

Salgono i ricavi, ma le spese decollano: il Bologna costa cinque milioni di euro al mese a Joey Saputo, l’uomo del miracolo felsineo e proprietario sia della formazione di Serie A che del Montreal Impact in Major League Soccer. E’ quanto rivelato da un report de La Repubblica che ha analizzato spese e ricavi del budget del Bologna. Società che, come riportato dal quotidiano, nonostante il 15esimo posto in classifica è nono per monte ingaggi: salgono i ricavi del 58%, ma decollano le spese. E’ quanto emerso dall’esercizio di bilancio approvato la scorsa settimana.
I NUMERI DEL ROSSO IN CASA BOLOGNA – L’esercizio registra una perdita di 32,6 milioni di euro rispetto ai 28 dell’anno precedente, nonostante un aumento di capitale da 35 milioni di euro finito di versare due mesi fa. Salgono, sì, i ricavi ma le spese si stanno impennando: un mese di Bologna costa 5,3 milioni di euro. Più di 30 all’anno le perdite di Saputo per la società felsinea. Lo scorso anno le spese operative erano di 24,3 milioni: oggi ammontano a 64,3 milioni di euro. E gli stipendi sono cresciuti ulteriormente: i compensi che il Bologna paga ai suoi amministratori arrivano a 600mila euro.  41,4 milioni di euro, invece, è la somma degli stipendi dei tesserati che ruota attorno alla prima squadra: 28 milioni, invece, la cifra del prossimo aumento di capitale con cui si è impegnato Saputo, ma sarà il Consiglio di Amministrazione a stabilire i tempi dell’intervento.

Condividi