Bologna – Sassuolo (1-1): pagelle e tabellino

316
infortunio verdi
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 2016-17, nona giornata, Bologna – Sassuolo: risultato, formazioni ufficiali, tabellino, pagelle, probabili formazioni, precedenti, come vederla

Bologna – Sassuolo: tabellino

Marcatori: 10’ Verdi (B); 86’ Matri (S)

Note: Ammoniti: Pellegrini (S)

Arbitro: Irrati

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Masina, Maietta, Helander, Torosidis; Taider, Nagy (70’ Pulgar), Dzemaili; Verdi (88’ Di Francesco), Floccari (80’ Sadiq), Krejci. A disp.: Gomis, Sarr; Oikonomou, Ferrari, Mbaye, Viviani, Donsah, Rizzo, Mounier, Di Francesco. All.: Roberto Donadoni

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli (12’ Pellegrini), Sensi (46’ Politano); Defrel, Iemmello (72’ Matri), Ricci. A disp.: Pegolo, Pomini; Antei, Dell’Orco, Gazzola, Adjapong, Pellegrini, Mazzitelli, Duncan, Ragusa. All.: Eusebio Di Francesco

Bologna – Sassuolo: pagelle e sintesi

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 6; Torosidis 6,5, Maietta 5,5, Helander 6, Masina 7; Taider 6, Nagy 6 (70’ Pulgar 6), Dzemaili 6,5; Verdi 7,5 (88’ Di Francesco S.v.), Floccari 6 (80’ Sadiq S.v.), Krejci 6. A disp.: Gomis, Sarr; Oikonomou, Ferrari, Mbaye, Viviani, Donsah, Rizzo, Mounier, Di Francesco. All.: Roberto Donadoni

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6,5; Lirola 5, Cannavaro 5,5, Acerbi 5,5, Peluso 5; Biondini 5, Magnanelli S.v. (12’ Pellegrini 6), Sensi 5 (46’ Politano 6); Defrel 5, Iemmello 5 (72’ Matri 6,5), Ricci 5,5. A disp.: Pegolo, Pomini; Antei, Dell’Orco, Gazzola, Adjapong, Pellegrini, Mazzitelli, Duncan, Ragusa. All.: Eusebio Di Francesco

BOLOGNA – IL MIGLIORE

VERDI 7,5 – Una punizione magistrale al 10’ regala tre punti fondamentali al Bologna. Gioca una grandissima gara, dettando legge, specie nel primo tempo, nella sua zona di competenza. E’ in gran forma. Sono 4 i gol realizzati in 9 partite (è a -1 dal suo record personale di gol in una stagione, 5 nel 2013/2014, 3 in A, lo scorso anno, appena battuto),

BOLOGNA – IL MIGLIORE

MASINA 7 – Splendida l’intesa con Krejci. Lui e il ceco mettono in grandissima difficoltà Biondini e Lirola che non riescono a fermare, specie nel primo tempo, le offensive dei due laterali mancini dei rossoblù. In settimana è stato insultato su Wikipedia con dei commenti di stampo razziale. A inizio partita la curva rossoblù dimostra tutta la propria solidarietà con un bellissimo striscione e il giocatore risponde ai deficienti che lo hanno insultato con una prestazione sontuosa.

SASSUOLO – IL MIGLIORE

MATRI 6,5 – Il suo ingresso dà nuova linfa al Sassuolo. I neroverdi passano al 4-2-4 a inizio ripresa e a 20 minuti dalla fine aggiungono maggiore peso all’attacco con l’ingresso dell’ex Juve diventando padroni del gioco. L’esperto attaccante ha una vera palla gol e la sfrutta al massimo trasformandola nel gol dell’1-1.

SASSUOLO – IL PEGGIORE

LIROLA E BIONDINI 5 – Non riescono a trovare le giuste contromisure a Krejci e Masina che, specie nel primo tempo, dettano legge sulla loro corsia di competenza. Meglio nella ripresa ma non basta.

Due gol annullati, un gol realizzato, una traversa e diverse azioni da gol importanti: sono questi i numeri impressionanti del primo tempo del Bologna che ha fatto un sol boccone del Sassuolo ma ha avuto, se proprio bisogna trovare un neo, l’incapacità di realizzare il gol del 2-0. Andiamo con ordine. Bologna e Sassuolo scendono in campo con lo stesso modulo, il 4-3-3: nei rossoblù dentro Torosidis e Masina sulle corsie laterali, Verdi, Floccari e Krejci in attacco; neroverdi con Biondini, Magnanelli e Sensi in mezzo al campo e con il tridente offensivo composto da Defrel, Iemmello e Ricci. I rossoblù partono forte mettendo in difficoltà i neroverdi grazie all’ottima intesa di Masina e Krejci e grazie anche agli ottimi spunti di Verdi e al pressing alto degli uomini di Roberto Donadoni. Al 10’ l’episodio che cambia la gara: fallo di Cannavaro su Floccari al limite dell’area, punizione magistrale di Verdi e gol dell’1-0. Ottavo gol subito dal Sassuolo nei primi 10 minuti, quarto gol stagionale per Verdi. Il Sassuolo reagisce immediatamente con Peluso che se ne va sulla sinistra e mette in mezzo per Biondini che colpisce il pallone in scivolata ma non inquadra la porta. Questa è l’unica vera azione offensiva dei neroverdi. Al 15’ Nagy calcia col mancino, Consigli respinge e la palla arriva a Torosidis che da due passi dalla linea di porta calcia col sinistro: la sua conclusione si stampa sulla traversa e poi sulla linea di porta. Rossoblù ad un passo dal raddoppio. Al 20’ Taider calcia a botta sicura dopo una bella azione di Masina e Krejci ma il tiro dell’algerino, a botta sicura, viene respinto da Peluso che ci mette la faccia per salvare i suoi. Poi i due gol annullati al Bologna, a Krejci e a Torosidis, per fuorigioco e tante azioni da gol che hanno creato i presupposti per far male al Sassuolo.

SECONDO TEMPO – Di Francesco cambia nella ripresa inserendo Politano per Sensi e passando al 4-2-4 con Pellegrini, entrato nel primo tempo al posto dell’infortunato Magnanelli, in mezzo al campo a fare densità con Biondini. Il Bologna fatica a sfondare e concede campo al Sassuolo che, probabilmente strigliato all’intervallo da Di Francesco, si ricorda di attaccare. I neroverdi diventano padroni del campo e creano diverse azioni pericolose con belle manovre avvolgenti. Ricci, spostato sulla destra, nella sua posizione naturale, entra in partita, così come il nuovo entrato Politano. Al 70’ bella azione del Bologna con Floccari che serve Dzemaili che calcia a botta sicura sul primo palo, provando a cogliere in controtempo Consigli ma il portiere risponde con un grandissimo intervento. Poco dopo bel servizio in verticale di Krejci per Floccari ma il portiere neroverde, ancora una volta, è attento e devia in angolo. Il Bologna sfrutta le ripartenze e all’83’ Sadiq, appena entrato per Floccari, sfonda sulla destra e mette in mezzo per Krejci, che controlla solo in area e calcia col mancino: palla fuori di un nulla. Il Sassuolo mette in apprensione Da Costa con un colpo di testa di Cannavaro e pochi secondi dopo trova il gol del pari: lancio dalle retrovie che trova impreparati Helander e Maietta, fino a un secondo prima impeccabili, Matri ne approfitta e con un tocco sotto trova il gol del definitivo 1-1. Il derby dell’Emilia termina senza vincitori né vinti: demerito del Bologna che non ha sfruttato la mole di gioco e occasioni create, specie nel primo tempo; merito del Sassuolo che ci ha creduto fino alla fine!

Bologna – Sassuolo: formazioni ufficiali

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Masina, Maietta, Helander, Torosidis; Taider, Nagy, Dzemaili; Verdi, Floccari, Krejci. A disp: Gomis, Sarr; Oikonomou, Ferrari, Mbaye, Pulgar, Viviani, Donsah, Rizzo, Mounier, Di Francesco, Sadiq. All. Roberto Donadoni

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Sensi; Defrel, Iemmello, Ricci. A disp: Pegolo, Pomini; Antei, Dell’Orco, Gazzola, Adjapong, Pellegrini, Mazzitelli, Duncan, Ragusa, Politano, Matri. All. Eusebio Di Francesco

Bologna – Sassuolo: pre-partita, probabili formazioni

Bologna (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Helander, Maietta, Torosidis; Dzemaili, Nagy, Taider; Verdi, Sadiq, Krejci. A disp.: Ferrari, Krafth, Oikonomou, Masina, Viviani, Donsah, Rizzo, Pulgar, Mounier, Di Francesco, Floccari. All.: Donadoni

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Defrel, Ricci. A disp.: Pomini, Pegolo,  Terranova, Antei, Dell’Orco, Gazzola, Pellegrini, Mazzitelli, Sensi, Iemmello, Adjapong, Matri, Ragusa. All.: Di Francesco

Bologna – Sassuolo: precedenti, dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Sky Sport a partire dalle ore 18:00. In streaming su piattaforme per pc, tablet e smartphone SkyGo. Bologna e Sassuolo si sono affrontate solo 4 volte in Serie A: un solo pareggio, per 0-0, quello del 9/3/2014, al Dall’Ara; i rossoblù hanno vinto una sola volta, l’ultima, il 24 gennaio del 2016 al Mapei Stadium per 0-2; mentre le vittorie dei neroverdi sono state 2 (una in casa, una in trasferta). Le due formazioni hanno iniziato il nuovo campionato nel migliore dei modi: i rossoblù hanno conquistato 11 punti e non hanno mai avuto un avvio simile negli ultimi 10 anni mentre i neroverdi, che hanno conquistato 12 punti (15 sul campo, -3 per la nota vicenda Ragusa che ha causato la sconfitta contro il Pescara) continuano a sognare l’Europa. La gara vedrà affrontarsi mister Eusebio Di Francesco e Federico Di Francesco, padre e figlio, rispettivamente allenatore del Sassuolo e calciatore del Bologna.

Condividi