Bonucci leader dà l’esempio e attende il rinnovo

164
© foto www.imagephotoagency.it

Bonucci, non al meglio, si autoconvoca per il Chievo. Lo spirito di gruppo è uno dei motivi per cui Bonucci ha rifiutato la maxi offerta del City

Leonardo Bonucci dà l’esempio. Contro il Chievo Verona, quest’oggi alle ore 15, ci sarà da soffrire e il difensore, nonostante il problema muscolare subito contro il Lione, ha chiesto ad Allegri di seguire la squadra nella trasferta del Bentegodi. Il centrale anche se acciaccato, ha dato la disponibilità per giocare ma Allegri non dovrebbe rischiarlo. Di sicuro il difensore sarà insieme al gruppo bianconero per affrontare l’insidiosa trasferta di Verona.
IL GRUPPO E IL RINNOVO – Bonucci è uno dei leader dello spogliatoio bianconero, è un ‘capitano aggiunto’ e in estate ha detto di no al Manchester City di Pep Guardiola. Gli inglesi erano arrivati a mettere sul piatto addirittura 60 milioni di euro per il cartellino, più un ingaggio di 8 milioni l’anno per 4 stagioni. Niente da fare: la Juventus, conscia delle difficoltà di trovare un sostituto davvero all’altezza, ha resistito e ora attende il rinnovo che non dovrebbe tardare ad arrivare. A riferirlo è “Tuttosport“.

Condividi