Calabria si tiene stretto il Milan: «Casa mia. Spero di rimanere a lungo»

Calabria Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il giovane terzino Davide Calabria si è raccontato a 360 gradi, tra Milan e rapporto con i compagni

Il Milan, negli ultimi anni, ha portato molti calciatori della Primavera in prima squadra. Oltre a De Sciglio, Locatelli e Donnarumma, anche lo stesso Calabria. Quest’ultimo si è raccontato al magazine ufficiale della società Forza Milan!. Ecco qualche estratto dell’interessante intervista: «Qui mi sento a casa, perché nessun’altra squadra ti tratta bene come il Milan. Fin da piccolo abbiamo tutto quello che si può ottenere, meglio di così è impossibile. Ho l’impressione di far parte di una famigliaIl momento in cui ho capito che il calcio sarebbe stato la mia strada? orse il secondo anno di Primavera, perché facevo spesso gli allenamenti con la Prima squadra. Ma ho sempre cercato di non dare troppo peso alle mie sensazioni, perché se poi non fossi riuscito a sfondare ci sarei rimasto male. Per fortuna è andato tutto bene, ma per arrivare in cima ha lavorato tanto e spero di rimanere qui a lungo. Gol a San Siro? Sicuramente mi piacerebbe molto, anche perché di gol non ne ho mai segnati molti. Riuscire a rompere il ghiaccio in Serie A sarebbe un’emozione incredibile. I compagni di squadra a cui sono legato? Donnarumma e Locatelli. Eravamo amici anche prima di iniziare insieme il percorso con la Prima squadra. Gigio è superstizioso, gli facciamo un po’ di scherzi col sale e lui si mette a ridere, però sotto sotto non gli fa piacere. Loca ogni tanto è permaloso, però è uno che scherza molto e stempera la tensione, è sempre un piacere stare con lui».

Condividi