Buone notizie per Mirante, ecco cosa manca per il ritorno

773
mirante bologna
© foto www.imagephotoagency.it

Bologna: buone notizie sul recupero di Mirante dopo il malore al cuore, ma ci vorrà ancora tempo per ottenere l’abilitazione a giocare. I rossoblu comunque non torneranno sul mercato né ora né a gennaio

La notizia buona è che Antonio Mirante sta bene, quella meno buona è che, per tornare in campo, il portiere del Bologna dovrà aspettare ancora un po’ (probabilmente qualche settimana). Da un po’ di giorni ormai l’estremo difensore rossoblu è lontano dagli allenamenti, ma solo per modo di dire: Mirante è spesso al centro tecnico di Casteldebole, dove assiste alle sessioni della squadra. Ultimamente è stato sottoposto a nuovi esami al cuore che hanno confermato che l’irregolarità di battito che a fine agosto gli aveva procuratore un malore era solo transitoria: scongiurata insomma l’ipotesi più grave, quella di una malformazione cardiaca che avrebbe richiesto un’operazione o perfino l’addio al calcio.

MERCATO BOLOGNA: NESSUN PORTIERE IN ARRIVO – Adesso Mirante attenderà il via libera del professor Paolo Zeppilli, luminare di cardiochirurgia del Policlinico Gemelli a cui il portiere si era rivolto. Il punto è proprio questo: formalmente, per sbrigare le pratiche relative all’idoneità sportiva, scrive Il Resto del Carlino, ci vuole un po’ di tempo, soprattutto quando ad essere investito del problema è un medico di livello. Ci sarà da aspettare allora, ma di sicuro il Bologna non tornerà sul mercato né adesso, con l’opportunità di prendere uno svincolato, né a gennaio, per sostituire Mirante. Tutto ciò che bisognerà fare è attendere.

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
totti romaIlary Blasi: «Totti ha ancora voglia di giocare ed esultare»
Prossimo articolo
Formazioni ufficiali: Sassuolo - UdineseDefrel: «Stavo per mollare tutto, Cesena mi ha salvato»