Napoli, contatti con Cavani: i dettagli

1112
Napoli - Cavani
© foto www.imagephotoagency.it

L’infortunio di Milik ha riaperto le porte dell’attacco del Napoli: contatti con l’ex Edinson Cavani

Il Napoli si interroga: sul suo presente, con occhio al futuro. Il grave infortunio rimediato da Arkadiusz Milik con la sua Polonia nell’ultima tornata di qualificazioni mondiali ha inevitabilmente posto punti di domanda. Fattore poi accentuato – ma è soltanto un ulteriore elemento di valutazione e non causa scatenante – dalla crisi di Manolo Gabbiadini.

IPOTESI CAVANI – Secondo quanto appreso in esclusiva dalla redazione di Calcionews24, da fonti vicine al calciatore, dietro il rifiuto di Edinson Cavani alla proposta di rinnovo avanzata dal Paris Saint Germain ci sarebbe anche qualche telefonata in più con il club partenopeo rispetto al mero pourparler estivo. Quando al Matador fu chiesta semplice quanto eventuale disponibilità al grande ritorno: nessun diniego, ma altresì nessuna trattativa né principio di essa. Troppo ridotti i tempi, altrettanto forte la volontà del centravanti uruguaiano – dopo tre anni all’ombra di Ibrahimovic – di dimostrare al popolo francese di poter dettare voce grossa a determinati livelli.

STATO DEI FATTI – Le cose vanno alla grande e, come spesso accade, danno ragione a Cavani: 13 reti stagionali in 12 presenze, è tornato il famelico centravanti che l’intera Napoli ha venerato. O meglio: non è mai andato via, bastava farlo giocare nel suo ruolo. Non avrebbe mai potuto rendere defilato su una corsia a macinare chilometri: colpa sua, anche, nell’aver sbagliato la scelta. Quella di trasferirsi al Psg nel momento top della sua carriera, in un campionato non di primissimo livello ed in una squadra in cui milita(va) un accentratore assoluto quale è Zlatan Ibrahimovic. Per Cavani questo è il quarto anno all’ombra della Torre Eiffel ed il calciatore – sempre secondo quanto appreso da fonti a lui vicine – potrebbe anche considerarlo l’ultimo della sua parentesi francese: contratto in scadenza a giugno 2018, ma senza il rinnovo è chiaro come – nella prossima estate di calciomercato – gli scenari sarebbero in totale fermento. Con l’uruguagio che peraltro avrebbe già compiuto 30 anni e dunque nell’ultimo reale momento di appetibilità per avviare una nuova pagina della sua carriera. Ritorno al passato? Da escludere a gennaio visto il mostruoso rendimento di Cavani, ma l’ipotesi è da tenere sotto stretta osservazione per giugno: Napoli gli ha dato tutto ed è a Napoli che vivono i suoi figli. Non basta a definire una trattativa, ma certamente ad aprirne i margini.

VANNO VIA TUTTI? – C’è un ulteriore fattore che potrebbe spingere Edinson Cavani lontano da Parigi e vicino a Napoli: la crisi nello spogliatoio parigino. Il Matador, come detto, è il calciatore che ha segnato di più in questa stagione con la maglia del PSG, ed è secondo in Europa solo al bomber ritrovato della Roma Edin Dzeko. La situazione nello spogliatoio parigino però non è delle migliori. Verratti è in rotta con il tecnico Emery, Thiago Silva potrebbe andare via, Ben Arfa non è contento della situazione e vorrebbe giocare di più così come Blaise MatuidiJavier Pastore. In questo fuggi fuggi generale potrebbe rientrare anche Edinson Cavani che potrebbe cogliere la palla al balzo per tornare nella ‘sua’ Napoli. Si naviga a vista e si monitorerà la situazione settimana dopo settimana, ma qualcosa già si è mosso: il Matador può tornare a ruggire al San Paolo!

Condividi