Morata: «Il Napoli mi voleva, ma non tradisco la Juve»

51
morata spagna
© foto www.imagephotoagency.it

Real Madrid, Morata ammette l’interessamento estivo del Napoli nei suoi confronti dopo l’addio alla Juventus: «Ma i bianconeri restano la mia seconda squadra del cuore, spero vincano sempre, tranne con noi»

Non erano solo voci quelle che accostavano Alvaro Morata al Napoli: l’ex attaccante della Juventus, tornato in estate al Real Madrid dopo l’attivazione della clausola di ricompra da parte del club spagnolo, avrebbe avuto effettivamente un’offerta dalla squadra azzurra, alla ricerca di un sostituto di Gonzalo Higuain, finito proprio in bianconero… «Il Napoli ha parlato con l’agente che lavora per me (Beppe Bozzo, ndr), ma non sarei mai andato lì per orgoglio e per rispetto nei confronti della Juventus, che è la mia seconda casa», le parole di Morata ieri, dopo la partita vinta grazie ad un suo gol dal Real contro lo Sporting Lisbona.

REAL MADRID, MORATA: «JUVENTUS NEL MIO CUORE» – Sui bianconeri: «Mi è dispiaciuto molto lasciare la Juve, ma questo è il calcio. La Juve è la mia seconda casa, voglio che la squadra vinca sempre, tranne quando gioca con il Real Madrid, ovvio – ha concluso Morata dopo la gara di Champions – . Mi hanno detto che mi rivolevano qui a Madrid ed io sono un professionista, ma alla Juve ero in un grande club, il migliore d’Italia».

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
berlusconiSavicevic: «Milan, il declino è iniziato quell’estate…»
Prossimo articolo
conte chelseaKlopp: «Conte è il Guardiola della Juventus»