Seydou Keita: «Via da Roma perché non c’era più Garcia»

67
garcia roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma, l’ex Seydou Keita spiega i motivi dell’addio ai giallorossi alla fine della scorsa stagione: «Calcio italiano difficile, ma ho dei bei ricordi»

Al termine della scorsa stagione, alla scadenza del suo contratto, Seydou Keita ha mollato la Roma per chiudere la carriera negli Emirati Arabi, all’Al-Jaish. Una scelta dettata da tante motivazione, ma una su tutte: in giallorosso non c’era più l’allenatore Rudi Garcia. «Sabri Lamouchi (tecnico dell’Al-Jaish, ndr), mi chiese di venire qui già quando arrivai alla Roma, ma Rudi Garcia non voleva che me ne andassi – spiega Keita a Shoof Alkass . Poi l’anno scorso mi ha chiamato il mio ex compagno Xavi e mi ha chiesto di venire. Stavolta ho accettato perché alla Roma Garcia era stato esonerato. Per venire ho rifiutato altre offerte».

AL-JAISH, KEITA: «ROMA CLUB PROFESSIONALE» – Nessun rancore comunque verso la Roma per l’ex Barcellona: «Il campionato italiano è davvero molto tattico e difficile, si lavora tanto, ma ho dei bei ricordi e delle belle amicizie a Roma. Quando ho chiuso al Valencia i giallorossi sono stati il primo club che mi ha contattato, sono stati professionali».

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
MaggioNapoli su Pavon: gli azzurri pagano la clausola?
Prossimo articolo
hart manchester cityHart: «Torino, ho sbagliato ma migliorerò»