Cassano rifiuta Pescara e Palermo: “motivi famigliari”

198
cassano sampdoria ferrero marcialis
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria: Cassano rifiuta le proposte di Palermo e Pescara per “motivi familiari”. Ferrero parla di una promessa dell’attaccante, Carolina Marcialis risponde con una foto…

Alla fine, come previsto, Antonio Cassano è rimasto alla Sampdoria: l’attaccante barese, fuori rosa, ha rifiutato nelle ultime ore di mercato le offerte di Palermo e Pescara. Nonostante le pressioni del presidente blucerchiato Massimo Ferrero, disposto finanche a pagargli l’ingaggio intero per farlo andare via, Fantantonio ha scelto di rimanere ed allenarsi a parte, in attesa che succeda quello che deve succedere. Come riporta La Repubblica – Genova, ad ogni modo, proprio verso lo scadere della sessione estiva, ieri nel pomeriggio, per Cassano non erano mancate le offerte: prima il Pescara, poi soprattutto quella di Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, alla ricerca di un attaccante di esperienza. La risposta dell’attaccante sampdoriano è stata sempre è comunque un netto rifiuto.

#tiamiamotanto #genova ?❤️

A photo posted by CAROLINA MARCIALIS ?? (@carolinamarcialis) on

 MERCATO SAMPDORIA: CASSANO RIMANE PER MOTIVI FAMILIARI – Dietro la rinuncia di Fantantonio alle varie offerte pervenute si celerebbero, almeno ufficiosamente, motivi familiari, come dichiarato dallo stesso giocatore al momento di declinare le proposte di Pescara e Palermo. La verità è ben più profonda: Cassano non vuole muoversi da Genova sì per motivi legati alla propria famiglia, che in città è ormai perfettamente integrata, ma anche per una questione di principio nei confronti della società blucerchiata, che ha fatto praticamente di tutto per convincerlo ad andare via. «A giugno mi ha stretto la mano e mi ha promesso che dopo il cambio di allenatore sarebbe andato via», ha detto Ferrero. Ieri gli ha risposto la moglie di Cassano, Carolina Marcialis, con una foto in compagnia del marito con alle spalle il tramonto genovese e la frase: «Ti amiamo tanto, Genova». Più chiaro di così…

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
Manolas Roma CagliariRinnovo Manolas: con la Roma è stallo
Prossimo articolo
keita lazioOperazione Keita: resta alla Lazio, va valorizzato