Sampdoria: così è stato ridotto il monte ingaggi

314
sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria: ridotto il monte ingaggi durante l’ultimo mercato, ma a fine stagione sono possibili altri tagli per raggiungere il pareggio di bilancio

Durante l’estate l’obiettivo di molti club, ed anche della Sampdoria, è stato quello di ridurre il monte ingaggi complessivo sul mercato. Lo impongono le regole del Fair Play Finanziario e, a partire dal 2018/2019, anche la Lega Calcio chiederà il pareggio di bilancio per l’iscrizione al campionato. In totale così, tra cessioni ed acquisti, la Sampdoria è riuscita a ridurre il proprio monte ingaggio di circa 3 o 4 milioni di euro: al momento il totale è di circa 16,5 milioni di euro, ben al di sotto rispetto al passato. Gli ingaggi più onerosi di cui la società blucerchiata si è disfatta sono stati quelli di Fernando (1,3 milioni), Roberto Soriano (1,1 milioni) e Niklas Moisander (1 milione), poi Joaquin Correa (600mila euro).

MERCATO SAMPDORIA: MONTE INGAGGI DESTINATO A RIDURSI – Sono arrivati Dennis Praet, che guadagnerà 1,1 milioni di euro a stagione e Luca Cigarini (900mila), ma ci sono altri ingaggi onerosi destinati a sparire, come quelli di Fabio Quagliarella (1,2 milioni di euro) e Matias Silvestre, arrivati all’ultimo anno di contratto, riporta Il Secolo XIX, senza parlare ovviamente di Antonio Cassano. È vero che nel mentre la Sampdoria dovrà discutere eventualmente dei rinnovi al rialzo (come quello di Emiliano Viviano), ma l’obiettivo finale resta quello di arrivare alla diminuzione dei costi.

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
belotti attacco torinoBelotti out: Torino, chi gioca davanti?
Prossimo articolo
Manolas Roma CagliariManolas vicinissimo al rinnovo con la Roma