Sampdoria: Pradé – Cassano, l’ultima volta finì a schiaffi

487
pradé
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria: Pradé – Cassano, il precedente terribile raccontato dall’attaccante nel suo libro, i rapporti del nuovo d. t. con i procuratori e le strategie di calciomercato. Martedì ci sarà la presentazione ufficiale

Le strategie della nuova Sampdoria con Daniele Pradé direttore tecnico prendono forma: i blucerchiati punteranno a rinforzarsi sul mercato in tempi brevi facendo tesoro dell’esperienza dell’ex direttore sportivo di Fiorentina e Roma, che già in passato ha avuto modo di regalare qualche colpo a prezzo relativamente basso rivelatosi poi fondamentale (da Juan Cuadrado a Borja Valero). Il lavoro di Pradé, racconta stamane La Repubblica, sarà essenzialmente basato sui rapporti con i procuratori. Due in particolar modo, che già sono in orbita Sampdoria: il potente Fali Ramadani, che in estate ha portato Filip Djuricic, ed Alessandro Lucci, agente di Vincenzo Montella e Luis Muriel. Si è parlato anche di un possibile incontro di Pradé con Antonio Cassano, fuori rosa dai blucerchiati ormai da mesi. In questo senso però i precedenti non sono confortanti: i due si sono già incontrati qualche anno fa a Roma e, come raccontato poi dopo dallo stesso Fantantonio nel suo libro, le cose non andarono bene («Negli spogliatoi dissi che non volevo andare in ritiro, lui mi disse che avevo anche il coraggio di parlare. Ero sotto la doccia, gli diedi una manata con la schiuma in mano, lui andò per terra e il giorno dopo mi chiese scusa, com’era giusto che fosse»). SAMPDORIA: PRADÈ, MARTEDÌ LA PRESENTAZIONE – Fissato anche il giorno della presentazione del nuovo direttore tecnico: sarà martedì, a Genova, alla presenza del presidente Massimo Ferrero, che finora aveva posticipato la conferenza stampa del nuovo dirigente proprio esservi presente (il numero uno blucerchiato negli ultimi giorni non è stato in città). Pradé può operare non solo da Genova, ma anche a Roma, dove ha ottimi rapporti.

Condividi