I capitani della Roma cercano di riportare gli ultrà in Sud

52
Roma
© foto www.imagephotoagency.it

Tentativo in vista del Derby della Capitale: Totti, De Rossi e Florenzi cercano di riportare gli ultrà in Curva Sud in occasione di Roma – Lazio. Ma la questione “barriere” sembra insuperabile

Il Derby della Capitale si avvicina e, inevitabilmente, bisogna cercare di trovare tutto l’aiuto possibile e quale migliore aiuto può arrivare dal sentire il proprio pubblico che ti sostiene e ti incita ad arrivare alla vittoria. Per alcune squadre l’apporto del dodicesimo uomo dagli spalti è fondamentale. Per questo motivo Francesco Totti, Daniele De Rossi e Alessandro Florenzi, saliti in macchina, sono andati a chiedere agli ultrà di ritornare a popolare la curva Sud in occasione del derby di Roma.

SUPERARE LA QUESTIONE “BARRIERE” E TORNARE NELLA SUD – Almeno per il Derby sarebbe bello tornare a vedere la Curva Sud piena di tifosi, lo ammette anche Florenzi:  «Il nostro rapporto con i tifosi è stato sempre ottimo, fantastico e caloroso, siamo tutti fratelli. Daniele e Francesco hanno vissuto la parte più bella, c’erano tanti tifosi allo stadio. Io sono arrivato troppo tardi, sono stato penalizzato. Speriamo che le cose si mettano a posto per riavere i nostri tifosi vicino, perché tutti sanno quanto sono importanti» e continua De Rossi: «È evidente che sia cambiato tutto. Il rapporto con i tifosi è diverso, ci sono mille filtri tra noi e loro, e si è perso quello che era lo spirito di tanti che sono qua. Speriamo che si possa ritornare al più presto a una curva come quella che c’era nei vecchi tempi».

PRIMO CONTATTO DOPO IL 2015 – Il messaggio di Capitan Totti è un segnale ben preciso che la società manda ai suoi sostenitori: l’ultimo contatto pubblico tra gli ultrà e i giocatori risaliva al marzo 2015, a Roma­ – Fiorentina di Europa League. Il clima era tutto tranne che disteso, all’epoca. Ma è storia passata. Ora la testa deve andare alla stracittadina contro la Lazio, squadra decisamente ostica. Per questo la necessità di avere i proprio tifosi di nuovo in curva, per questo la necessità di dialogare con la questura per eliminare quelle barriere tanto discusse. Le parti sembrano comunque essere ancora troppo lontane, come riporta la Gazzetta dello sport, difficile che la Sud domenica rientri allo stadio, i tagliandi per ora staccati sono solo 2.500.

Condividi