Caso ‘ndrangeta, i legali di Dominello: «Agnelli ha negato le pressioni»

agnelli relazione finanziaria
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente bianconero sarà ascoltato dalla commissione Antimafia per la presunta commistione tra calcio e mafia. Caso Agnelli: le ultimissime. Le parole della difesa – 15 maggio, ore 18.00

Oggi Andrea Agnelli ha testimoniato al Palazzo di Giustizia di Torino per quanto riguarda il processo sulla ‘ndrangheta e sui presunti legami con la Juventus. Secondo l’accusa Rocco Dominello riuscì a imporsi nell’ambiente Juve come capo della tifoseria organizzata per poter entrare nel giro del bagarinaggio. Ivano Chiesa e Domenico Putrino, avvocati di Rocco Dominello, hanno parlato del processo poco fa. «Agnelli ha detto che non ci sono mai state pressioni mafiose su nessuna delle settecento persone all’interno della Juventus. Nonostante i continui contatti, dalla questura non sono arrivate mai informazioni sulla presunta appartenenza alla ‘ndrangheta di Dominello» sono le parole di Chiesa e Putrino stando a Il Corriere dello Sport.

Caso Agnelli-‘ndrangheta: giovedì in Commissione Antimafia – 15 maggio, ore 13.05

Inizia la settimana più lunga per la Juventus, non solo dal versante prettamente sportivo con le due ‘finali’ tra Lazio e Crotone per provare ad alzare già due trofei prima della finale di Champions League il prossimo 3 giugno a Cardiff. E’ la settimana del ‘tour de force’, come lo definisce Il Mattino, di Andrea Agnelli, presidente della Juventus accusato di aver fornito biglietti ai tifosi bianconeri legati a presunti ambienti ‘ndranghetisti, tra aule penali, commissione antimafia e procura sportiva. Giovedì ci sarà l’audizione del presidente Agnelli a Roma in commissione antimafia: il 26 maggio, invece, ci sarà il via al processo sportivo, con il presidente bianconero accusato di aver violato i principi di lealtà.

Caso Agnelli-‘ndrangheta: il presidente sarò ascoltato il 18 maggio in Antimafia – 12 maggio

Torna d’attualità il caso relativo alla presunta commistione tra alcuni ambienti calcistici, le tifoserie e le organizzazioni malavitose. Nelle scorse settimane si è parlato dei presunti rapporti tra il presidente della Juventus Andrea Agnelli e alcuni membri di una cosca della ‘ndrangheta con questi ultimi che avrebbero ottenuto delle agevolazioni per entrare allo stadio e non solo. Giovedì 18 maggio, alle ore 12, il presidente della Juventus Andrea Agnelli sarà ascoltato dalla Commissione parlamentare Antimafia. La commissione sta portando avanti l’inchiesta “Alto Piemonte” e una parte molto marginale toccherebbe anche il presidente della Juve ma tutto è da verificare. Caso Agnelli: il 18 maggio l’incontro con la commissione parlamentare Antimafia.

Condividi