Catania, nuova penalizzazione per il club etneo

132
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo il -6 per il “Caso Castro”, per il quale il club etneo si è rivolto alla Fifa al fine di ottenere la cancellazione, il Catania è stato penalizzato di un altro punto per il mancato pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps dei suoi tesserati. La classifica dei siciliani è sempre più deficitaria.

Si attendeva solo il comunicato, adesso è ufficiale: il Catania è stato sanzionato con un altro punto di penalizzazione da scontare nel campionato in corso. Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare presieduto da Cesare Mastrocola ha inflitto 1 punto di penalizzazione al club etneo, su segnalazione della Co.Vi.So.C., per il mancato pagamento entro il 18 aprile 2016 delle ritenute Irpref e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai tesserati per la mensilità di gennaio e febbraio 2016.

ALTRI CLUB PENALIZZATI – Stesso penalizzazione per Benevento e Melfi, mentre il Pavia e Virtus Lanciano sono state sanzionate con due punti di penalità ed il Rimini con un pesante -4.

SANZIONI CATANIA – Salgono così a sette i punti di penalizzazione inflitti alla società dell’Elefante che adesso in classifica si ritrova sempre in coda ma con il punteggio di -2. Prosciolto l’ex amministratore delegato del club rossazzurro, Pippo Bonanno, mentre all’ex amministratore unico della società, Nicolò Micena, il Tribunale Federale Nazionale ha inflitto due mesi di inibizione. Sanzione pecuniaria di 500 euro per la società.

Andrea Mazzeo
Corrispondente da Catania. I tempi cambiano, i miti passano ma l'amore per la tua maglia no.
Condividi
Articolo precedente
thereau udinese marsiglia calciomercatoThereau: «Mi voleva il Marsiglia, ho rifiutato»
Prossimo articolo
matuidi juventus psg sissokoMatuidi voleva la Juventus: «Deluso dal Psg»