Cessione Pisa, i gruppi ammessi da Abodi: c’è anche Mian

95
Futuro Pisa pisa gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Lega B Abodi ha comunicato i quattro gruppi interessati all’acquisto dell’AC Pisa. In lista c’è anche Maurizio Mian, ex presidente del club

Sono giorni importanti per il Pisa. Il presidente Petroni è vicino alla cessione del club nerazzurro ed oggi c’è stata la prima scrematura dei potenziali acquirenti: degli otto interessamenti manifestati, il presidente della Lega B Andrea Abodi, tramite Twitter, ne ha ammesso quattro: IPM Gruppo Ruggeri, Fondo Sportativa/Equitativa, Gunther Reforme Holding Spa, Magico srl (fam. Corrado). Come riporta Pisa Today, i quattro potenziali acquirenti avranno accesso alla due diligence e dovranno poi formulare la propria offerta. Una volta pervenute le varie offerte, la scelta finale spetterà alla famiglia Petroni, che dovrà comunicare il responso entro l’11 novembre. Di lì a poche ore dovrebbe essere formalizzata la cessione dell’AC Pisa.

LA LISTA – In pole position sembrerebbe esserci la Magico srl della famiglia Corrado, come ha fatto intendere Lorenzo Petroni: «Ho conosciuto Corrado circa un mese fa e mi ha fatto un’ottima impressione, un imprenditore serio e preparato». Tra i gruppi interessati spicca la Gunther Reforme Holding Spa, dell’ex presidente nerazzurro Maurizio Mian, interessato al 100% delle azioni del club. L’offerta del Fondo Sportativa/Equitativa di Pablo Dana, insieme a quella della famiglia Corrado, era nota da tempo. Ultimo gruppo interessato è l’IPM Gruppo Ruggeri, azienda bresciana che si occupa di recupero di materie plastiche. Proprio Alessandro Ruggeri aveva già tentato di acquistare il Pisa nell’estate 2015.

Condividi