La Champions League cambia: ritorna la premiazione in campo

juventus champions league
© foto Wikimedia Commons

A Cardiff la squadra vincitrice della Champions League verrà premiata dal presidente UEFA, Ceferin, sul terreno di gioco e non sulle tribune dello stadio

Una novità importante a partire dalla finale di Champions League 2017 di Cardiff in poi. La premiazione per la squadra vincitrice che alzerà la coppa al cielo gallese nella finale di Champions League del prossimo 3 giugno 2017 tra Juventus e Real Madrid avverrà sul terreno di gioco e non in tribuna, come era ormai consuetudine da diversi anni a questa parte. Lo ha reso noto il presidente UEFA, Aleksander Ceferin: i trofei della Uefa, sia Champions League che Europa League, saranno consegnati quest’anno in campo dal presidente UEFA ai capitani delle squadre vincitrici. La decisione, presa dallo stesso Ceferin, avrà un significato simbolico: «Il campo è il palcoscenico dei giocatori, ed è giusto che i loro successi vengano celebrati lì. In questo senso è giusto che i funzionari scendano dagli spalti in campo – la loro arena – e rendano loro omaggio consegnando coppa e medaglie direttamente nel terreno di gioco. I giocatori potranno così festeggiare in campo con i loro compagni permettendo una buona visuale a tutto lo stadio senza dover attendere che i calciatori lascino il campo per salire in tribuna. Inoltre tutti i tifosi avranno una perfetta prospettiva della coppa indipendentemente dalla loro posizione sugli spalti» le parole rilasciate al sito web UEFA.

Condividi