Champions League, in tenda a Cardiff per 50 sterline a notte

champions league
© foto UEFA Champions League

Finale Champions League 2017: per i tifosi a Cardiff ci sarà la possibilità di soggiornare in tenda. Allestito il camping nel parco dietro al castello

Mancano solo 72 ore ad uno degli eventi più importanti del mondo del calcio, tra 72 ore sarà Juventus-Real Madrid e alla fine di sabato sapremo quale delle due squadre alzerà al cielo la Champions League. A Cardiff, città che ospiterà la finale, è tutto pronto per questo incredibile evento. Come riporta la Gazzetta dello Sport intorno all’area dello stadio, che sorge nel centro della città, sono già stati allestiti palchi e palchetti, il castello è addobbato con le foto delle due squadre e una riproduzione della Coppa, tantissimi ovviamente i media che seguiranno l’evento. Qualsiasi tifoso farebbe di tutto per poter vedere la finale e in molti hanno fatto follie per acquistare i biglietti, pagare il viaggio e l’alloggio per il match. Tuttavia c’è in verità anche un’altra possibilità se si ha voglia di risparmiare: a Pontcanna Fields infatti da lunedì è partito l’allestimento del camping Champions che si troverà nella parte centrale dietro al castello. Un parco bellissimo circondato da alberi secolari in cui si potrà appunto soggiornare in tenda per 50 sterline, davvero un prezzo stracciato se si pensa alle tariffe esorbitanti dell’affitto di una casa oppure di una stanza in hotel, posti tra l’altro esauriti in un baleno e che si aggirano attorno alle 600-800 sterline per tre giorni. Molti degli abitanti venerdì appunto lasceranno la città per far si che gli ospiti possano occupare le loro case per il weekend.

Nonostante però il compenso fosse molto appetibile non tutti hanno accettato come spiega Gaetano Coppola: «Anche io sono stato cercato ma non me la sono sentita di abbandonare la casa per tre giorni, rischiando di ritrovarla devastata al ritorno. Se mi avessero permesso di restare per controllare la situazione, lo avrei fatto, ma così non si poteva accettare». Il parco  dove si potrà soggiornare in tenda sarà attrezzato con le “canadesi” con i colori del Galles, strutture sanitarie, bar, campi da cricket e anche uno spazio con attrezzi per esercizi fisici. Certo anche la tenda ha i suoi pro e suoi contro, il nemico numero uno è infatti il clima: venerdì potrebbe piovere e questo non sarebbe davvero il massimo per i campeggiatori, inoltre non sarà così facile conquistare un posto sul prato. La stima è che 170mila persone invaderanno Cardiff delle quali 24mila giungeranno in aereo e 60mila in ferrovia. Come ha affermato Alan Hamer, responsabile di Cardiff Champions 2017:«Impiegheremo 21 treni che ogni 15 minuti partiranno da Cardiff in direzione Londra dal fischio finale fino alle 4 del mattino di domenica. La capitale è lontana appena due ore». Insomma tutto è pronto per questa notte di finale e c’è anche chi non si lascia scappare l’occasione di fare un po’ di business con il cibo: due panini, uno per squadra, quello juventino con gorgonzola e bacon e quello madridista con formaggio di capra e salame.

Condividi