Chievo, Spolli e Hetemaj: «Importante non perdere»

37
chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Spolli ed Hetemaj si accontentato del pareggio ottenuto col Bologna, anche se il Chievo avrebbe meritato la vittoria. Le parole dei due in zona mista

Al termine del match pareggiato in casa contro il Bologna, c’è aria di soddisfazione in casa Chievo per l’1-1 raggiunto in un momento difficile. Dopo un primo tempo giocato bene ma chiuso sullo 0-0 infatti, i gialloblù si sono ritrovati in svantaggio per il gol di Pulgar. Bravi e aiutati da Mbaye, gli uomini di Maran hanno rischiato a tratti di vincere. Questi il commento a caldo del difensore Spolli: «Il portiere avversario è stato migliore in campo, il punto ci sta stretto ma guardiamo avanti. Siamo riusciti a reagire allo svantaggio facendo la partita, dobbiamo continuare a lavorare perché a Crotone sarà tosta. Oggi ci è voluto un autogol ma i nostri attaccanti fanno un gran lavoro: il campionato è lungo, ciò che non otteniamo stasera, lo otterremo più in là».

DALLA DIFESA AL CENTROCAMPO – Poco distante dal centrale l’analisi dell’incontro di Perparim Hetemaj, pilastro ormai del Chievo da molte stagioni: «Il mio inserimento era finalizzato per l’assist a Floro Flores, fortuna che la palla sia entrata. Noi proviamo sempre a vincere ma l’importante è non perdere. Il Bologna inoltre non è una squadra scarsa. Noi lavoriamo per la salvezza e per fare più punti possibili. Salvezza gennaio? Speriamo, stiamo crescendo come gioco e vogliamo arrivare in altro. A Crotone basta vincere, non conta chi segna.»

Condividi