City, Guardiola: «Yaya Tourè? Il suo procuratore chieda scusa»

45
6ª Premier League
© foto www.imagephotoagency.it

Guardiola, tecnico del Manchester City, risponde alle critiche di Seluk, agente di Yayà Toure che si era lamentato dell’esclusione dalla lista Champions del proprio assistito

Pep Guardiola, tecnico del Manchester City, ha risposto alle critiche di Dimitri Seluk, procuratore di Yaya Tourè, che ha parlato di umiliazione per il proprio assistito, dopo la scelta del tecnico spagnolo di escluderlo dalla lista Champions: «Fino a quando non arriveranno le scuse del suo agente nei confronti del Manchester City, dei giocatori e dell’allenatore, Yaya Touré non giocherà»

GUARDIOLA CONTINUA«Non posso permettere che un procuratore dica cose del genere ai media. Non oso immaginare cosa sarebbe successo se il mio agente avesse detto cose del genere nei confronti di Cruijff quando ero un calciatore del Barcellona. Se Seluk ha qualche problema, prenda appuntamento con Beguiristain e ne parli con il club. Per me non è stato affatto semplice escludere Yaya dalla lista Champions, così come per Alex Garcia, l’altro calciatore escluso».

 

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
atletico madrid simeoneAtletico Madrid, Simeone: «Barca? I più forti del mondo»
Prossimo articolo
tEVEZSampdoria: comunicato sulla questione Gable