Contestazione Fiorentina: Della Valle può riconsegnare la società al sindaco

fiorentina
© foto Calcionews24

Contestazione Fiorentina: i tifosi se la prendono con la squadra durante il match contro il Sassuolo, cori contro Sousa ed il Presidente Della Valle. La pazza idea di ADV – 9 maggio, ore 8.55

Le ultime notizie sulla Fiorentina non sono troppo buone per i tifosi, che comunque continuano a contestare la società e il patron Della Valle. Diego Della Valle prese la Florentia Viola da Leonardo Domenici, allora sindaco di Firenze, e lo stesso Domenici rimase in carica come presidente per un breve periodo. L’idea della famiglia marchigiana è quella di riconsegnare la squadra al primo cittadino – che nel frattempo è diventato Dario Nardella – e quindi uscire dal calcio. A scriverlo è La Gazzetta dello Sport: i Della Valle sarebbero stanchi delle contestazioni e del mondo del pallone e nella peggiore delle ipotesi potrebbero riconsegnare la squadra al sindaco in cerca di nuovi acquirenti.

Le dichiarazioni di Corvino – 8 maggio, ore 9.50

Pantaleo Corvino, direttore dell’area tecnica della Fiorentina, è tornato sulle parole dei tifosi e sulla contestazione al Mapei Stadium. «Siamo ancora in corsa per l’Europa League, anche se il risultato col Sassuolo è stato condizionato dall’arbitro. I cori dei tifosi? Tifosi, società e stampa devono essere tutti assieme per coronare gli obiettivi, non fa bene a nessuno creare divisioni. Alla squadra non giova questo clima, nei momenti difficili ha bisogno di tutti. A fine stagione poi faremo le analisi del caso» è quanto ha detto Corvino in mixed zone.

Contestazione Fiorentina, ADV risponde – 7 maggio, ore 18.00

Andrea Della Valle ha risposto ai cori e alla contestazione in casa Fiorentina. «Per noi è stata una partita strana ma faccio i complimenti ai ragazzi. La svista sul nostro 2-0 è stata grave, ma non siamo ancora fuori dalla corsa per l’Europa. Dopo la partita di Palermo abbiamo reagito e potevamo prenderci qualche punto in più. Non ho sentito i cori dei tifosi, ma ne parleremo tra qualche settimana. Trovo incomprensibile l’atteggiamento che questa minoranza dei tifosi stanno avendo verso di noi. La situazione ambientale è brutta e mi porta avanti solamente la passione. Tutto ciò mi prende in contropiede, farò le mie valutazioni. Ho sempre accettato le critiche costruttive, adesso però ci devo pensare» ha detto dalla pancia del Mapei Stadium il patron Della Valle.

Contestazione Fiorentina, risponde Bernardeschi – 7 maggio, ore 17.30

Il trequartista della Fiorentina, Federico Bernardeschi, autore del goal del definitivo 2-2 nel match con il Sassuolo, ha commentato così a Premium Sport i cori dei tifosi viola contro la squadra: «I punti persi? Non è sempre facile, soprattutto con questo ambiente. Non ero al 100%, si vedeva. Ho recuperato dalla caviglia e da altri dolorini, mi dispiace perché questa squadra è fatta da grandi uomini e non merita questo trattamento».

Contestazione Fiorentina, cori contro Sousa: «Gobbo di m***»

La Fiorentina di Paulo Sousa pareggia 2-2 all’ultimo respiro nel match giocato al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Sul 2-1 in favore dei neroverdi, i tifosi viola accorsi ad assistere al match di Reggio Emilia, delusi dagli ultimi risultati, hanno contestato fortemente la squadra, non risparmiando proprio nessuno. Prima il coro diretto ai giocatori: «Meritiamo di più, fuori le palle», in seguito quello per il tecnico portoghese, a cui non sono mancate offese per il suo passato bianconero: «Salta la panchina, Sousa salta la panchina», «Gobbo di merda». Infine, i tifosi della Fiorentina si sono scagliati contro la società: «Della Valle pezzo di merda. Vi romperemo il culo». 

Condividi