Continuità Milan: seconda vittoria consecutiva, cade la Lazio

49
milan bacca lazio fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

A San Siro decidono gli attaccanti: in rete Bacca e Niang

Milan batte Lazio con il risultato di 2-0 e migliora nettamente la sua classifica, portandosi a quota nove grazie alle due vittorie consecutive che si sommano a quella iniziale ottenuta contro il Torino. I biancocelesti restano invece a quota 7, dopo una prestazione piuttosto incolore.

PRIMO TEMPO – Prima chance per la Lazio al 3’ minuto con Immobile, sponda di Djordjevic per Immobile che calcia in diagonale di prima intenzione ma manda tra le braccia di Donnarumma, ben appostato nell’occasione. Meglio i biancocelesti in avvio: al 7’ colpo di testa di Parolo che stacca dai pressi dell’area piccola, stoppa ancora Donnarumma, male poi Cataldi nella battuta dai venti metri. Milan in enorme difficoltà, Lazio ancora vicino al gol al 12’: Milinkovic-Savic stacca direttamente da fallo laterale, abile Donnarumma a salvare in corner. Primo cenno rossonero al 14’ con il solito Niang, grande cavalcata ma conclusione mancina troppo debole, l’esordiente Strakosha può controllare. Fase della gara ora meno fluida: leggero predominio della Lazio ma più sterile rispetto al convinto avvio, il Milan fatica a costruire gioco. Ancora conclusione di Parolo al 30’ sulla sponda di Immobile, Palotta disturba la sponda del centravanti ed il pallone arriva sporco nei pressi del centrocampista. Al 37’ minuto passa il Milan a sorpresa: sbagliano il disimpegno Parolo ed il movimento Radu, così Kucka può spedire Bacca a tu per tu con l’indifeso Strakosha, il colombiano – come oramai noto – avanti al portiere non sbaglia mai e lo trafigge con un tocco perfetto. Bonaventura poi prova ad arrotondare, la beffa per Strakosha è vicina ma si salva come può, Lazio che rischia anche nel finale con l’autogol di Bastos sventata dal portiere albanese. All’intervallo si va sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO – Inzaghi cambia tutto: dentro i velocisti Anderson e Keita, lasciano il campo i deludenti Bastos e Djordjevic. Lo spagnolo ha subito una chance: conclusione potente ma imprecisa, al 6’ minuto punizione dai venticinque metri calciata da Milinkovic-Savic, palla sulla barriera rossonera. Come in avvio di gara, buona propensione biancoceleste: prima grande chance nella ripresa arriva al 10’ sul destro di Immobile, dopo un buon movimento l’angolo di tiro è troppo acuto e la traiettoria si spegne a lato della porta difesa da Donnarumma. Clamoroso il gol fallito da Niang all’11’: suggerimento di Bacca per Calabria e servizio perfetto per l’attaccante francese che a porta sguarnita manca immotivatamente l’impatto con il pallone. Sul ribaltamento di fronte recupero super di Paletta su Immobile pronto a battere a rete. Niang prova a riscattarsi al 15’: si mette in proprio con una falcata di trenta metri, la conclusione però è sbilenca e termina addirittura in fallo laterale. Buona opportunità per la Lazio al 21’: Lulic ha tempo e spazio per concludere al meglio, esito sfavorevole. Colpo di testa di un volitivo Immobile al 25’, palla appena alta: poi un tentativo a testa, prima Niang e poi Felipe Anderson. Al 29’ calcio di rigore per il Milan: mano di Radu sul rasoterra di Niang, si incarica della battuta lo stesso attaccante rossonero che non fallisce spiazzando Strakosha. Al 33’ il portiere albanese salva sulla punizione di Kucka, al 40’ ci prova Keita dalla distanza con coraggio e qualità, molto volitivo nelle battute conclusive della gara, errore clamoroso di Immobile nell’ultimo minuto di recupero. Risultato finale: Milan – Lazio 2-0.

IL MILAN HA GLI ATTACCANTI – Prima frazione di gara tutt’altro che memorabile in termini di contenuti tecnici, il Milan di fatto passa alla prima occasione buona, ma è più un regalo avversario che una componente del suo latitante gioco. Discreta Lazio in avvio, poi il solito Bacca: il colombiano a tu per tu con il portiere ha pochi pari al mondo. Ripresa più godibile sul piano del ritmo e delle produzioni offensive: la Lazio ci prova ma si arrende sull’ennesimo errore individuale – in questa occasione di un Radu mediocre – e nel complesso il Milan si porta a casa una meritata vittoria. La differenza l’hanno fatta i forti attaccanti rossoneri.

TABELLINO – MILAN – LAZIO 2-0

Marcatori: Bacca (M) 37’, Niang (M) 74’ rig.

Ammoniti: Milan – Calabria; Lazio – Bastos, Cataldi, Radu, De Vrij

Espulsi:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura (all’82’ Honda); Suso (al 68’ Locatelli), Bacca (all’87’ Gomez), Niang. In panchina: Gabriel, Plizzari, Ely, Vangioni, Abate, Pasalic, Poli, Sosa, Lapadula, Luiz Adriano. Allenatore: Vincenzo Montella

Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos (al 46’ Anderson), De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Cataldi (al 75’ L. Alberto), Milinkovic-Savic, Lulic; Djordjevic (al 46’ Keita), Immobile. In panchina: Vargic, Hoedt, Patric, Wallace, Lukaku, Leitner, Murgia, Lombardi. Allenatore: Simone Inzaghi

Massimiliano Bruno
Giornalista sportivo ed economico, dottore di ricerca in analisi socio-economica, diffido di chi va d'accordo con tutti, nato curioso.
Condividi
Articolo precedente
serie bSerie B: Cittadella inarrestabile, pari tra Brescia e Carpi
Prossimo articolo
niang milan lazioLe pagelle: Milan – Lazio