Corsi: «Siamo in difficoltà ma possiamo farcela. Sulla Roma…»

58
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, ha parlato in vista dell’incontro in programma domani pomeriggio al Castellani contro la Roma

Empoli e Roma, due società amiche, hanno concluso diversi affari nel corso delle ultime sessioni di mercato e il presidente Fabrizio Corsi, numero uno del club toscano, intervenuto a “Tele Radio Stereo“, si è detto speranzoso su nuove possibili operazioni tra i due club: «Ogni anno ci danno per retrocessi. Il problema è che l’ambiente non si sta adattando ad avere delle difficoltà, ciò si riflette sui giocatori. Troppe cessioni in estate? Fa parte del nostro modo di fare calcio. Quando un giocatore guadagna 200mila euro in una società come la nostra diventa difficile trattenerlo. Abbiamo mantenuto Pucciarelli e Saponara che hanno ricevuto tantissime offerte e abbiamo perso Mario Rui, Zielinski, Paredes, che erano in prestito e che abbiamo inventato noi come calciatori di livello.».

LA ROMA E IL MERCATO – Prosegue il numero uno dei toscani: «Dioussè? e’ uno di quelli che ha ricevuto più offerte ma non avevamo bisogno di venderlo visto che economicamente eravamo a posto. Nuovi affari con la Roma? Speriamo di sì, spero che il rapporto continui. Mario Rui? Mi hanno fatto piacere le sue parole che ha detto che capisce il motivo per cui tanti ex calciatori vanno a vivere a Empoli dopo la fine della carriera. Abbiamo giocatori che non si esprimono ai loro livelli, c’è scelta ampia ma dobbiamo trovare la soluzione idonea. Siamo in ritardo nelle aspettative che avevamo. Con il Napoli abbiamo fatto bene dopo il secondo tempo, con la Juve abbiamo tenuto per un’ora e con la Lazio abbiamo fatto una delle migliori partite, ora dovremo fare il massimo con la Roma».

Condividi