Corsi: «Con gli ingaggi di Dzeko e De Rossi pago tutto l’Empoli»

20
corsi
© foto www.imagephotoagency.it

L’Empoli non segna ed è in zona retrocessione, ma Fabrizio Corsi è contento del gioco dei suoi: le battute e le previsioni del presidente empolese

Empoli – Roma è ormai passata, Fabrizio Corsi però è contento dei suoi. Il presidente dell’Empoli ha detto: «Sempre che il miracolo ieri lo abbia fatto solo Skorupski ma è tutto un risultato che premia organizzazione e sacrificio della squadra. Abbiamo ribattuto colpo su colpo contro la Roma. Mi viene da ridere se prendo lo stipendio di De Rossi e di Dzeko ci pago tutto l’Empoli col settore giovanile. Battute a parte, abbiamo avuto difficoltà in fase realizzativa e in quel senso il nostro tecnico può trovare soluzioni. Noi siamo organizzati e non possiamo sbagliare di un millimetro. Io mi affido a Martusciello, perché la scuola di allenatori italiani è sana e positiva».

EMPOLI, LE PAROLE DI CORSI«Saponara e Pucciarelli ci sono mancati nella prima parte, ci sono state sirene di calciomercato per loro e si sono un po’ distratti evidentemente, ieri però hanno giocato bene. Saponara non credo possa andare via a gennaio, a prescindere dalla posizione in classifica, vogliamo ritrovarlo a grandi livelli. Vedere i giocatori che partono dal nostro settore giovanile e vanno nelle big è affascinante, non so quanto potremo continuare ma le storie di Empoli o Crotone o Carpi o Frosinone sono bellissime perché queste squadre danno tanto» ha concluso Corsi a Radio Anch’io Sport.

Condividi