Corvino: «Fiorentina società che pensa al presente»

corvino fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore tecnico della Fiorentina, Pantaleo Corvino, a margine dell’evento di premiazione di Radio Blu, ha parlato ai media

Pantaleo Corvino, direttore tecnico della Fiorentina, presente all’evento di premiazione organizzato da Radio Blu, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti: «Siamo ad una serata di festa per la radio che parla continuamente di Fiorentina. La vittoria di ieri? Non c’è stato alcun patto, piuttosto un messaggio per far capire che pensiamo al presente. Teniamo conto che c’è ancora un obiettivo da raggiungere, volevamo trasmettere questo messaggio. Era importante vincere per i tifosi che ci hanno seguito a Crotone, la vittoria è dedicata a loro. Tifosi? In questo momento ci mancano un po’, non sono felici dell’uscita in Europa League. Vogliamo riportare la fiducia nei nostri confronti. Gonzalo? Abbiamo fiducia nei nostri calciatori. Gonzalo è un professionista: chi gioca deve andare al di là dei fattori esterni al campo. Per noi è molto importante il presente, non voglio parlare del futuro. Milenkovic? Ne parleremo più avanti. Semplici? Lo presi per la Primavera, lo vedevo come un vincente nelle sue passate esperienze. Gli auguri di fare del proprio meglio con la SPAL. Kalinic? Bisogna fare un applauso a questo ragazzo, perché ha rinunciato a cifre importanti, pur di restare. Futuro Bernardeschi? Pensiamo al presente». 

Condividi