Costacurta: «Milan, è Montella il valore aggiunto»

88
milan montella costacurta
© foto www.imagephotoagency.it

E’ un Milan da Champions League: questo dicono le prime 12 giornate di Serie A, ecco l’analisi dell’ex rossonero Alessandro Costacurta

La vittoria di domenica contro il Palermo ha confermato il terzo posto per il Milan di Vincenzo Montella, fin qui tra le rivelazioni viste le premesse estive. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex Alessandro Costacurta ha detto la sua sulla formazione rossonera: «Montella. E’ lui il valore aggiunto. Grazie al suo culto del possesso palla, ha alzato il livello di personalità della squadra. Prima vedevo frenesia, adesso si nota una maggiore pazienza nell’impostazione. La ricetta funziona perché non ha portato chissà quali meraviglie, ma la semplicità».
CONTINUA COSTACURTA«Mi pare un’ottima interpretazione, dal momento che non ha una rosa di grande qualità. E’ fortunato, ma la fortuna uno deve andare a cercarsela. Io ho avuto tecnici fortunati, come Sacchi e Zaccheroni, ma era gente che azzardava ed è stata premiata. Ha saputo adattarsi e adeguarsi al materiale che aveva, senza cadere nella tentazione di snaturarlo. Questo è indice di flessibilità e intelligenza. Ed è la sua forza. La cosa paradossale è che Berlusconi si ritrova un tecnico capace di dargli grandi soddisfazioni proprio nel momento in cui sta per uscire di scena».

Condividi