Crotone, rimandato ancora l’esordio allo Scida?

72
© foto www.imagephotoagency.it

Il calvario dei tifosi pitagorici è destinato a continuare. Il Comune di Crotone ha segnalato il mancato rispetto delle prescrizioni durante i lavori di ammodernamento dello stadio

Rischia di essere posticipato ancora l’esordio in Serie A del Crotone all’Ezio Scida, le recenti buone notizie sono già state spazzate via. La scorsa settimana è giunta al Comune la segnalazione che alcune prescrizioni archeologiche non sono state rispettate e che, quindi, è necessario eliminare alcune parti di cemento e bitume utilizzate per i lavori di ammodernamento dello stadio e in particolare per la sistemazione del piazzale della curva Sud.

CONTINUA L’ATTESA – Come specificato da sito Ansa.it, la segnalazione è arrivata martedi scorso dal soprintendente archeologico della Calabria, Mario Pagano, al Comune di Crotone. A circa 10 giorni dal match contro il Napoli non risultano rispettate le prescrizioni impartite il 19 luglio scorso, che riguardavano appunto il divieto di utilizzo di cemento e bitume per ampliare le aree esterne. Pagano intima quindi «il rispetto delle prescrizioni». E l’attesa per i tifosi pitagorici è costretta a continuare…

Condividi