De Vrij-Lazio, si tratta per il rinnovo: spunta la clausola rescissoria

de Vrij
© foto www.imagephotoagency.it

Il binomio De Vrij-Lazio, vista la penuria di offerte rilevanti ricevute da Spagna e Inghilterra per l’ex calciatore del Feyenoord, potrebbe rinforzarsi

De Vrij-Lazio, ancora insieme. E’ questo l’insistente rumors di mercato che sta trovando ampio spazio in queste ore. A raccontarlo è Il Corriere dello Sport, che scrive di come la Seg, agenzia che ne gestisce il contratto, e la dirigenza della Lazio si siano riavvicinate. Un riavvicinamento che potrebbe, dunque, far rima, ben presto, con rinnovo. In scadenza nel 2018, Lotito starebbe pensando di allungargli il contratto fino al 2020, con tanto di inserimento di una clausola rescissoria. Nelle prossime settimane le parti in causa si riaggiorneranno, sempre se nel mentre non ci saranno proposte interessanti per il cartellino di De Vrij. Il nodo resta, quindi, il valore della clausola rescissoria, che la Lazio vorrebbe fissare a 30 milioni di euro mentre la Seg a 20: naturale pensare che si possa arrivare ad un accordo, inserendo una clausola rescissoria da 25 milioni nel nuovo contratto del forte difensore biancoceleste e della nazionale olandese. Lotito vuole, inoltre, premiare il calciatore, corrispondendogli un ingaggio da 2 milioni all’anno, il massimo per il tetto salariale dei capitolini, rispetto a quanto percepisce attualmente, ovvero 1,3 milioni. Il difensore, che si trova bene nell’ambiente romano, andrebbe via soltanto se si facesse avanti una squadra impegnata nella prossima Champions League.

Condividi