Di Francesco: «Ci manca un po’ di cinismo» | Sky Sport

47
di francesco sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, ha detto la sua dopo la vittoria in rimonta per 2 a 1 contro il Crotone

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, ha parlato a “Sky Sport” dopo la vittoria con il Crotone: «I tre punti persi contro il Pescara a tavolino? Dispiace perché è stata colpa della burocrazia, relativa sotto alcuni punti di vista in Italia. Oggi non meritavamo 0 punti, abbiamo attaccato tanto, abbiamo creato tanto ma abbiamo anche sbagliato tanto. Nel secondo tempo, in un periodo, non siamo stati bravi a chiudere sui cross che arrivavano dalle corsie esterne e pensavo di non farcela ma alla fine siamo stati bravi. Sensi e Iemmello? Sì dovevo passare al 4-2-4 ma ho cercato di mettere Sensi, un giocatore con più qualità e sono stato ripagato. Anche Iemmello, nonostante sia entrato da esterno sinistro, non avendo tante soluzioni di ruolo, pensavo potesse darmi qualcosina di più e così è stato».

LE DICHIARAZIONI – Prosegue il mister neroverde: «Io ho visto anche delle grandi manovre da parte nostra. Siamo andati anche di cuore e a calcio bisogna anche giocare di cuore e lo ha dimostrato anche la Juventus ieri. Noi siamo molto più piccoli ma dobbiamo passare anche da queste partite qui. Missiroli e Berardi? Io vi invito a guardare l’azione della traversa di Defrel, un’azione bellissima, con le nostre linee di passaggio, sarebbe stato il gol dell’anno. Manca un po’ di cinismo e ne parlavo anche con i miei collaboratori. In allenamento contro la Beretti abbiamo avuto qualche difficoltà, tiravamo poco, e l’allenamento rispecchia sempre il lavoro».

Condividi