Di Francesco: «Via da Sassuolo solo per progetti ambiziosi»

47
di francesco
© foto www.imagephotoagency.it

Lontano da Sassuolo solo per progetti ambiziosi, questo è il credo di Eusebio Di Francesco che – dopo la sconfitta con la Roma – è pronto al “derby” con la Lazio

Sassuolo – Roma è stata affrontata con spregiudicatezza e senza timori nonostante la sconfitta, dice Eusebio Di Francesco, ma i neroverdi devono migliorare nel momento di calo durante la partita quando sono gli avversari a tenere il pallino del gioco. I giovani devono passare anche da questi errori per poter crescere, prosegue il tecnico sassolese, ma c’è anche di buono in quella sconfitta, Defrel trequartista ad esempio: «Lo avevo preparato in settimana, anche per via delle assenza. Quando è calato Matri però non siamo riusciti a far bene». Elogi anche alla Roma da parte di EDF, in particolar modo alla qualità mostrata dal duo Salah – Dzeko e infine pure a Totti, al quale augura di provare grandi emozioni col figlio Christian in futuro.

PROGETTI AMBIZIOSI – Nonostante la sconfitta con la Roma (con tanto di infortunio di Florenzi a cui Di Francesco rivolge un pensiero) adesso il Sassuolo deve ritrovare la via giusta in un “derby” contro la Lazio. I biancocelesti hanno giocatori forti secondo il neroverde ma è sicuro: «Con la Lazio ci rifaremo». C’è qualcosa che il Sassuolo deve migliorare? Di Francesco spiega tutto a Il Corriere dello Sport, secondo lui i giovani fanno bene ma spesso pagano dazio. La società vuole puntare su ragazzi italiani e questo piace al tecnico, che però parla anche del futuro: «Ho l’ambizione di allenare ad alti livelli, ma non ho fretta di cercare, serve un progetto. Qui tutto questo c’è in piccolo, magari può capitare una realtà più grande. Serve un progetto credibile e dove si punti su un allenatore. Qui a Sassuolo è stato così».

Condividi