Diritti tv, Cairo ha la ricetta: «Facciamo un canale della Lega»

cairo
© foto www.imagephotoagency.it

Diritti tv, Cairo dice la sua. Il presidente del Torino è anche a capo di La7 e ha parlato del caso in Serie A: le ultimissime notizie in arrivo anche su Sky e Mediaset

Diritti tv, Cairo parla di svolta. Il presidente del Torino – a capo anche di La7 e Rcs Media Group – ha analizzato la situazione in Serie A dopo il caso sollevato dall’offerta al ribasso di Sky e il ritiro di Mediaset. «Per la Serie A è la svolta perché o si trova il modo di fare un nuovo sistema o si crea un canale nostro. Non vedo la situazione negativa, per la Lega potrebbe essere una benedizione, ma è certo che il calcio italiano vale molto di più. Non solo di più di quanto offerto ieri ma più anche di quanto prendevamo prima. Potremmo fare un canale nostro ma per farlo serve un dipartimento interno avanzato, ovvio che la nostra Lega debba svilupparsi molto più di quanto ha fatto fino a oggi. Lo stanno facendo molto bene in Spagna con la Lega diretta da Tebas, perché producono tutto loro e sviluppano i diritti all’estero arrivando a prendere cinque volte in più dell’Italia. Quasi quasi, se le cose non si svilupperanno, potrebbe essere una benedizione una tv tutta nostra. Il calcio è quello che in America chiamano killer application, o gli operatori ci daranno più soldi perché faremo un bando che soddisfi il desiderio di calcio o prenderemo più soldi perché faremo il canale della Lega» ha detto Cairo all’Ansa.

Condividi