Divario imbarazzante: Roma asfalta Crotone

69
Salah Roma Astra Giurgiu
© foto www.imagephotoagency.it

Decidono le reti di El Shaarawy, Salah, Dzeko (2). Dall’inviato allo Stadio Olimpico di Roma Massimiliano Bruno

Vita facile all’Olimpico per la Roma di Luciano Spalletti: poker rifilato al Crotone di Nicola, le firme di El Shaarawy, Salah e la doppietta di Dzeko. Il portiere giallorosso Szczesny ha neutralizzato un calcio di rigore di Palladino sul risultato di 4-0. Roma a quota 10 in classifica, il Crotone resta ad uno.

PRIMO TEMPO – Roma subito vicino al gol con Florenzi al 2’ minuto, battuta potente sugli sviluppi di un’azione confusa, palla appena alta sulla porta difesa da Cordaz, al 5’ gran percussione centrale di Paredes e scarico su Dzeko, il suo diagonale si stampa sul palo esterno. Buona partenza degli uomini di Spalletti: il Crotone però si affaccia dalle parti di Szczesny all’11’ con un ispirato Palladino, l’esterno imperversa sulla corsia mancina e dal suo spunto nasce il tentativo di Capezzi, provvidenziale Manolas. Al 18’ ci prova ancora il migliore dei suoi, Palladino, con un rasoterra dopo il solito movimento a rientrare, palla tra le braccia dell’estremo difensore polacco. Al 26’ minuto il vantaggio della Roma: Florenzi sfonda sulla destra e crossa in mezzo per l’accorrente El Shaarawy, il Faraone sfrutta la deviazione della retroguardia calabrese per ingannare Cordaz e mandare avanti i suoi. Prima firma in campionato per l’attaccante giallorosso. Risposta Crotone al 32’: prima Fazio salva su Falcinelli, poi il diagonale di Palladino batte tutti ma termina fuori per questione di centimetri. Al 37’ minuto il raddoppio della Roma: in questa occasione El Shaarawy veste i panni dell’assist-man e chiude il triangolo a Salah, per il sinistro dell’egiziano è ordinaria amministrazione depositare sotto la traversa superando Cordaz in uscita. Troppo debole il Crotone in fase difensiva per sostenere la massima serie: basta un semplice uno-due per aprire crepe nella sua tenuta. Testa di Dzeko al 44’ su cross di Totti: risposta di Cordaz in due tempi.

SECONDO TEMPO – Si riparte con un cambio: Nalini in luogo del deludente Rohden, ma è la Roma a segnare ancora. Assist illuminante di Totti per Dzeko che vede l’uscita di Cordaz e lo beffa con un preciso pallonetto, difesa del Crotone ancora colpevole nell’occasione, essenzialmente in termini di posizionamento. Chance per Falcinelli all’8’: bel diagonale ma la retroguardia giallorossa smorza in corner. Al 13’ minuto la Roma cala il poker: fa tutto Salah sulla destra, imprendibile per gli avversari, assist comodo comodo per Dzeko che deve soltanto ribadire in rete a porta di fatto sguarnita. Dopo un minuto Szczesny respinge un calcio di rigore a Palladino, con il Crotone che si vede negata quantomeno la gioia del gol della bandiera. Due chance ravvicinate per Totti, al 23’ ci prova anche il subentrato Iturbe ma colpisce la testa di Dzeko, lo stesso ci riprova al 34’ ma Cordaz risponde con i piedi, nel mezzo un legno colpito da Salzano con un tiro di gran potenza indirizzato sul primo palo. Juan Jesus manda a lato nel finale con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un corner, due chance nel finale per Capezzi, risultato finale: Roma – Crotone 4-0.

ROMA A VALANGA – Prima frazione di gara di ordinaria amministrazione per i padroni di casa: del resto basta affondare il colpo per trovare spazio nella precaria fase difensiva del Crotone, che pure ci prova quando in possesso di palla ma che risulta alquanto debole in termini di equilibrio e tenuta. Si sblocca El Shaarawy, forse tenuto troppo lontano dalla porta, è del Faraone anche l’assist per Salah. Nella ripresa largo a Dzeko ma c’è davvero poco da raccontare: divario imbarazzante tra le due realtà in campo.

TABELLINO – ROMA – CROTONE 4-0

Marcatori: El Shaarawy (R) 26’, Salah (R) 37’, Dzeko (R) 48’, Dzeko (R) 58’

Ammoniti: Crotone – Nalini

Espulsi:

Note: Szczensy respinge un calcio di rigore di Palladino

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi (all’80’ Emerson), Manolas (al 71’ Jesus), Fazio, Peres; Paredes, Strootman; Salah (al 67’ Iturbe), Totti, El Shaarawy; Dzeko. In panchina: Alisson, Lobont, Marchizza, Nainggolan, De Rossi, Seck, Gerson, Perotti. Allenatore: Luciano Spalletti

Crotone (4-5-1): Cordaz; Claiton, Sampirisi (al 60’ Martella), Ferrari, Ceccherini; Rohden (al 46’ Nalini), Capezzi, Crisetig, Salzano, Palladino (al 65’ Stoian); Falcinelli. In panchina: Festa, Cojocaru, Cuomo, Barberis, Tonev, Simy, Trotta. Allenatore: Davide Nicola

Massimiliano Bruno
Giornalista sportivo ed economico, dottore di ricerca in analisi socio-economica, diffido di chi va d'accordo con tutti, nato curioso.
Condividi
Articolo precedente
higuain juventus cagliari pagelleLe pagelle: Juventus – Cagliari
Prossimo articolo
pjanic sintesiMonologo Juventus, Cagliari non pervenuto: poker e primo posto