Ds Sassuolo: «Con la Juventus gara della svolta. Sul mercato vi dico…»

3
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Nereo Bonato, Ds del Sassuolo, su una delle sorprese di questa serie A

E’ una delle realtà più belle del nostro campionato e a certificarlo sono i numeri: 19 punti in classifica e ben 8 i risultati utili consecutivi. Stiamo parlando del Sassuolo di Eusebio Di Francesco, che dopo un inizio difficile, ha risalito la china riuscendo a conquistare un decimo posto che può solo lasciar ben sperare per il futuro. La redazione di Calcionews24.com ha dunque contattato il Ds dei neroverdi, Nereo Bonato, per parlare del momento magico che sta vivendo la sua formazione.

 

Dopo un inizio complicato ora la classifica vi sorride. Qual è stata secondo lei la partita della svolta?

«Credo che il nostro sia stato un percorso di crescita che parte, ovviamente, dallo scorso anno. Dopo un avvio difficile, anche a causa del calendario, poiché abbiamo affrontato le squadre più forti nelle prime gare, siamo riusciti a trovare gli equilibri e le situazioni tecnico-tattiche giuste. Con la Juventus abbiamo aperto questo ciclo positivo che speriamo di poter allungare il più possibile».

 

Ora si può aspirare a qualcosa di più di una tranquilla salvezza?

«No, noi dobbiamo pensare a crescere, consci delle difficoltà che la serie A ti mette davanti ogni domenica. Ripeto il nostro campionato è molto complicato e quindi basta poco per andare in alto o ritrovarsi in basso».

 

La prossima partita vi vedrà impegnati con il Palermo, altra formazione che sta facendo decisamente bene. Che partita si auspica?

«Sicuramente c’è da fare i complimenti al Palermo perché comunque è una neopromossa. Ha valori importanti, soprattutto nel reparto avanzato. Credo dunque che sarà una partita spettacolare, con giocatori che vengono da un momento molto positivo».

 

Su Vrsaljko e Pavoletti ci sono varie voci di mercato. Potrebbero partire nella prossima sessione di mercato?

«Il nostro è un gruppo di giocatori che abbiamo costruito strada facendo e quindi credo che rimarrà tale anche nella sessione invernale, dunque grandi cambiamenti all’ interno della nostra rosa non ci saranno».

Condividi