Dybala: «Pirlo e Del Piero i miei idoli. Mi sento vicino a Higuain»

142
paulo dybala pirlo
© foto www.imagephotoagency.it

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, ha parlato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei bambini. Ecco le sue dichiarazioni

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, ha parlato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei bambini. E’ stato la Joya il primo protagonista dello “Junior Reporter” della stagione. Ecco le risposte del calciatore bianconero: «Giocavo con i miei fratelli in strada e a casa abbiamo disegnato una porta sul muro di casa. I primi gol li ho segnati quando avevo 2-3 anni. Tornassi indietro sicuramente migliorerei il destro e la forza fisica in palestra. Il giocatore più burlone? Ce ne sono tanti. Dani Alves, Higuain, Asamoah: siamo un grande gruppo. Ho pianto dopo una sconfitta una sola volta, a 17 anni, quando ho perso la finale con l’Argentina».
LE PAROLE DI DYBALA – Prosegue l’attaccante bianconero: «Mi alleno tanto per migliorare le mie qualità. Non è facile essere un idolo dei giovani alla mia età. Sicuramente è un piacere perché bello sentire da ragazzi così giovani come voi queste parole, io cerco sempre di dare il meglio di me, dentro il campo come fuori. Mi sento molto vicino a Higuain. Siamo argentini e condividiamo tanto tempo insieme. Il fatto di andare in Nazionale ci ha fatto avere un’amicizia più grande e il rapporto che abbiamo in campo è quello che abbiamo anche fuori. Idoli alla Juventus? Del Piero e Pirlo. Il primo gol allo Stadium è stata un’emozione grande, era il rigore con il Chievo. Se mi fanno paura i difensori grossi? Per fortuna gioco con i difensori più forti d’Italia, quindi gli altri che trovo so come affrontarli perché mi alleno con i più forti».

Condividi