Empoli, Croce: «Abbiamo bisogno dei tifosi»

25
croce empoli
© foto www.imagephotoagency.it

Prosegue il momento no dell’Empoli: l’appello di Daniele Croce ai suoi tifosi

L’anno scorso il cambio di guida tecnica in casa Empoli aveva portato ottimi risultati, anche migliori di quanto avvenuto sotto la guida di Maurizio Sarri: Marco Giampaolo, affidandosi per gran parte al lavoro svolto dal suo predecessore, ha confezionato una stagione da incorniciare per i toscani, inventandosi un paio di giocatori che adesso stanno spiegando calcio a RomaNapoli: Leandro Paredes e Piotr Zielinski, oltre a far esplodere l’immenso talento di Riccardo Saponara. Il tecnico poi è andato alla Sampdoria e nell’ultimo turno ha vinto anche il Derby della Lanterna, lasciando però la squadra in mano al suo vice Giovanni Martusciello. I risultati però, numeri alla mano e vedendo la squadra, non gli stanno dando ragione. Ieri è arrivato il pari casalingo contro il Chievo, ottimo se considerato l’avversario, un po’ meno se considerata la prestazione, niente di esaltante. E la classifica non incoraggia: l’Empoli è terzultimo a 6 punti.

TIFOSI, STATECI VICINO – Del match e della situazione delicata ha parlato Daniele Croce, uno dei più rappresentativi della squadra: «È un momento difficile e c’è bisogno di aiuto per una squadra che sta attraversando una fase di difficoltà, dobbiamo remare tutti nella stessa direzione. Di positivo c’è stato l’applauso del pubblico a fine partita: è questo l’atteggiamento giusto, quello che ci fa bene. Purtroppo però dopo alcuni passaggi sbagliati ci sono stati anche dei fischi e questo sicuramente non ci aiuta. Io capisco la gente, è normale che sia così: ma abbiamo bisogno del sostegno di tutto il nostro pubblico».

Condividi