CONDIVIDI0 COMMENTI
Zona Micheletti
Quello che l'agente non dice
seguiil campione
 

10:36 | martedì 05 febbraio 2013

Esclusiva, ag. FIFA Spada: "Sudamericano sub 20, ecco chi sono i ventidue campioni della Colombia"

di Luca Iannone - twitter: @lucaiannone24
© www.calcionews24.com
216
-

Alzi la mano chi alla vigilia avrebbe predetto che sarebbe stata la Colombia a vincere il Sudamericano under 20. Invece i giovani cafeteros, guidati dal loro ct Restrepo, ce l'hanno fatta. Dopo aver disputato un torneo ad ottimi livelli fin dalle prime battute, i colombiani hanno avuto la meglio sul Paraguay (2-1, reti di Quintero e Vergara) nella sfida decisiva, conquistando un trofeo che mancava dal 2005. E chi meglio dell'agente FIFA Federico Spada, che ha seguito il torneo passo dopo passo e si trova da alcuni giorni proprio in Colombia, potrebbe parlare di questa nazionale piena zeppa di talenti? La redazione di CalcioNews24.com lo ha raggiunto in esclusiva per avere una descrizione dei baby campioni del Sudamerica, dal primo all'ultimo.

 

1 Cristian Bonilla, portiere, 1993: il portiere dell'Atletico Nacional è stato indispensabile con la sua esperienza e la sua reattività (vedi contro Uruguay e Perù). Dopo Quintero, il capitano della Colombia è stato senza dubbio il migliore. Peccato per la “finale”, saltata per infortunio.

 

2 Jherson Vergara, difensore centrale, 1994: 187 cm per 80 kg, difensore centrale fisico ma molto rapido. Contro il Paraguay segna la rete più importante del torneo, con un destro ravvicinato, sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

 

3 Deivy Balanta, difensore centrale, 1993: la spalla di Vergara, compone con lui il centro della difesa colombiana. Anche lui salta la “finale”, causa espulsione rimediata contro il Cile.

 

4 Andres Correa, terzino sinistro, 1994: gioca poco ma bene, contro il Perù fa da vero e proprio pendolino. Bravo in entrambe le fasi, meglio in quella difensiva.

 

5 Felipe Aguilar, difensore centrale, 1993: gioca male contro l'Argentina, ma si riprende alla grande nella gara decisiva con il Paraguay. “El Nino” dell'Alianza Petrolera ha dei margini di prospettiva interessantissimi.

 

6 Josè Leudo, centrocampista, 1993: gioca da titolare nella “finale” contro il Paraguay, tanta quantità ma poca qualità. E' il Gattuso colombiano.

 

7 Mauricio Cuero, attaccante, 1993: la freccia colombiana, con Cordoba e Quintero si trova a meraviglia. Attaccante esterno molto altruista, ma poco prolifico.

 

8 Cristian Higuita, centrocampista, 1994: gioca solo contro il Cile nella partita della prima fase. Buon senso della posizione e buona progressione palla al piede per il centrocampista del Deportivo Cali.

 

9 John Cordoba, attaccante, 1993: quattro gol, tra cui due importantissimi contro Uruguay e Paraguay. Un colosso di 185 cm per 85 kg, quando scarica il suo potentissimo destro i portieri avversari possono solo pregare.

 

10 Juan Quintero, trequartista, 1993: quindici milioni di euro? Li vale tutti. MVP di questa competizione, trascina la sua Colombia alla medaglia d'oro. Presto alla corte di Pekerman: impressionante.

 

11 Cristian Palomeque, terzino sinistro, 1994: titolare nella difesa colombiana. Buon mancino e tantissima corsa sulla sua corsia, il suo passo ce l'hanno in pochissimi.

 

12 Luis Hurtado, portiere, 1993: sempre in panchina, gioca solo la finale per infortunio di Bonilla.

Tensione? Macché, difende benissimo la porta, evitando più volte il gol a inizio secondo tempo.

 

13 Helibelton Palacios, terzino destro, 1993: nel Cali non gioca quasi mai, nella nazionale sub 20 è titolare inamovibile. Terzino di grande spinta ma un po' troppo falloso.

 

14 Sebastian Perez, centrocampista, 1993: l'esperienza di questa Seleccion. Aveva già partecipato al sudamericano sub 20 del 2011 e anche in questa edizione mette in mostra il suo carisma e la sua personalità in mezzo al campo.

 

15 Juan Nieto, centrocampista, 1993: assoluto protagonista di questo Sudamericano. Centrocampista con grande dote di inserimento, assomiglia molto a Claudio Marchisio.

 

16 Luis Mena, centrocampista, 1994: il più giovane della squadra. Questo centrocampista del Boyaca Chico entra spesso a partita in corso. Rapido ma poco tecnico, bisognerebbe vederlo meglio nel corso di una partita intera.

 

17 Harrison Mojica, trequartista, 1993: 168 cm, rapido, dotato di grande mancino. Ricorda qualcuno? Il nuovo Quintero, che però parte troppo spesso dalla destra. Meglio sulla trequarti.

 

18 Julian Figueroa, centrocampista, 1993: centrocampista che all'occorrenza può anche svolgere il ruolo di difensore centrale. Meglio nella fase difensiva che in quella offensiva.

 

19 Miguel Borja, attaccante, 1993: tripletta contro la Bolivia ma poco altro. Gioca in Segunda Divison nel Cortulua, ma è pronto per il grande salto. Bomber di razza.

 

20 Brayan Perea, attaccante, 1993: il neo acquisto della Lazio è il tipico attaccante moderno. Meglio da prima che da seconda punta, nonostante possa giocare in entrambi i ruoli. Tanto movimento, deve migliorare però in zona gol.

 

21 Yair Ibarguen, difensore centrale, 1993: gioca solo contro l'Argentina e c'è un perché. Fragile e macchinoso, l'unico colombiano insufficiente in questa avventura sudamericana.

 

22 Jair Mosquera, portiere, 1993: zero minuti per lui che si dimostra un grande uomo spogliatoio. È il primo a sostenere i compagni ma anche il primo a protestare dalla panchina ad ogni fischio dubbio dell'arbitro.

 

Carlos Restrepo, commissario tecnico: nuovi Pekerman crescono. Ottime le formazioni schierate e azzeccati i cambi a partita in corso. Dieci e lode!

Infografiche
Diario Mondiale
comments powered by Disqus