Esclusiva, Ghinassi: “Alessandria, ripartiamo da questo gruppo vincente”

4
© foto www.imagephotoagency.it

Sfiorata la promozione dalla Lega Pro alla Serie B nella scorsa stagione con il terzo posto nel girone A della Prima Divisione e la successiva eliminazione ai playoff, l’Alessandria è pronta a ripartire con un nuovo assetto societario ed un nuovo tecnico sulla panchina. Per parlare della prossima stagione dei grigi la redazione di CalcioNews24.com ha intervistato in esclusiva Tommaso Ghinassi, difensore della compagine piemontese.

Partiamo dalla scorsa stagione e dalla sconfitta casalinga nella semifinale per i playoff contro la Salernitana. Brucia essere stati eliminati così?
“Sì, soprattutto per come è arrivata l’eliminazione dopo il pareggio maturato a Salerno. Credevamo di poter raggiungere la fine e quindi ci siamo rimasti male. Sicuramente ci meritavamo qualcosa in più, ma sono cose che possono succedere. Ora bisogna pensare al prossimo campionato”.

Da cosa riparte l’Alessandria?
“Gli obiettivi ancora non li conosco, ma si riparte da quel gruppo di giocatori che costituisce una base solida già  dall’anno scorso. Una squadra che ha sempre dimostrato di avere una mentalità  vincente e gran voglia di lavorare”.

Intanto qualche giorno fa è stato annunciato il nuovo tecnico: Alessio De Petrillo.
“Personalmente non lo conosco, però sono fiducioso. Non l’ho ancora sentito, ma in occasione dell’inizio del ritiro che inizia lunedì lo incontrerò e nel corso della preparazione estiva avremo modo di conoscerci meglio. Comunque sia ripongo la massima fiducia nel nuovo allenatore e nei compagni che sono rimasti”.

Cosa ne pensi delle novità  a livello societario?
“Conoscevo già  l’avvocato Rossini (nuovo proprietario del club, ndr) e qualche dirigente che è rimasto. So che sono persone serie e che vogliono fare le cose per bene. Magari ripetere quanto fatto nella stagione passata non sarà  facile, ma non abbiamo niente da invidiare alle altre squadre del campionato. Se poi ci sarà  qualche altro acquisto ben venga”.

Per quanto ti riguarda, il tuo futuro è in Piemonte?
“Credo che quasi sicuramente vestirò ancora questa maglia, anzi ho gran voglia di ricominciare il prima possibile e spero di disputare prestazioni migliori di quelle della scorsa annata. Attualmente il mio cartellino è in comproprietà  tra l’Alessandria e il Cittadella e sono contento che mi è stato dimostrato di avere fiducia in me”.

Redazione CalcioNews24
Dal 2009 il calcio che vuoi, quando vuoi.
Condividi
Articolo precedente
seedorf-applaude-milan-gennaio-2014-ifaMilan, su Finnbogason c’è anche il Villareal
Prossimo articolo
cn24Lazio, Matuzalem ha chiesto la cessione. Tre squadre sul brasiliano…